Voglia di sport estremo? Sei posti per praticarlo in Russia

Parapendio, alpinismo, immersioni sotto la superficie ghiacciata, rafting, equitazione e molto altro per chi è in cerca di adrenalina, in giro per le regioni russe

La Russia è il Paese degli estremi, e si possono trovare avventure per tutti i gusti qui. Si può fare una passeggiata notturna nel famigerato quartiere di Goljanovo, a Mosca, che è stato riconosciuto come il terzo posto più pericoloso per i turisti al mondo, o fare la lotta con agli orsi in Siberia. Stiamo scherzando. Anche per chi è sempre alla ricerca di adrenalina, ci sono molti modi più civilizzati per esplorare la Russia e trovare qualcosa di emozionante da fare. 

Ice diving alle Isole Solovetskij

Senza dubbio le Maldive, le Seychelles e altri luoghi simili sono la scelta più ovvia se si parla di immersioni. Ma prendete per un minuto in considerazione i paesaggi subacquei della Russia. Ad esempio, il Mar Bianco è incredibile, sempre che  siate abbastanza coraggiosi da tuffarvi in acque gelide.

Ovviamente l’immersione da superfici ghiacciate richiede competenze speciali, come potrete immaginare. L’equipaggiamento è diverso da quello normale. E per i principianti è molto più dura. Ma coloro che riusciranno a superare l’addestramento potranno poi sperimentare i misteriosi mondi nascosti sotto le acque calme dei laghi di Valdai e Bajkal. 

Immersioni nella regione di Krasnodar e in Crimea

Ma se non vi piace il freddo, potete sempre andare sul Mar Nero, nel sud della Russia, e godere di immersioni più convenzionali. Troverete navi affondate nel XVIII e XIX  secolo, piene di pesci colorati.

Rafting in Carelia e sugli Altaj

Si può fare rafting a vario livello in Russia, da una tranquilla discesa lungo un dolce torrente di montagna si può arrivare ad affrontare rapide enormi d’acqua impetuosa. Uno dei luoghi migliori per vedere se avete fegato è su un fiume della Carelia centrale, con i suoi paesaggi sorprendenti e tempestati di fiumi e laghi. Il fiume Pista scorre vicino al confine finlandese ed è particolarmente difficile: caschi, giubbotti di salvataggio e un atteggiamento impavido sono fondamentali. Non è neanche un brutto posto per la pesca.

Un’altra località che offre grandi rafting è la Repubblica degli Altaj (Siberia meridionale) con le sue valli profonde. Il fiume Chuja è adatto per i più esperti. 

Equitazione negli Urali meridionali

Volete cavalcare un cavallo come Vladimir Putin? (Non necessariamente a petto nudo). Ci sono infinite opportunità per farlo, in Russia, specialmente nelle regioni orientali con le loro affascinanti steppe e strade di montagna. Dopo diversi giorni a cavallo e notti in tenda, vi sentirete come un vero nomade.

Parlando di cavalli, alcuni dei più belli del mondo vivono nella Repubblica del Bashkortostan (1.400 km a est di Mosca), dove sono stati allevati per secoli. L’area è ideale per passeggiare, tra taiga verde e tundra. Sarete immersi nella natura. 

Alpinismo nella regione dellElbrus

Il picco più alto d’Europa, il monte Elbrus (5.642 metri) si trova al confine tra le repubbliche di Cabardino-Balcaria e Karachaj-Circassia nel Caucaso settentrionale.

Conquistare la vetta non è un gioco da ragazzi. Anche agli alpinisti ben addestrati con tutte le attrezzature necessarie servono tra sette e dieci giorni. In media, fino a 15 persone muoiono ogni anno cercando di conquistare il suo picco, ed è necessario usare grande cautela. Per coloro che riescono a raggiungere la cima, però, il gioco vale la candela: la vista dei monti del Caucaso è mozzafiato. 

Parapendio e deltaplano nel Caucaso

Il monte Jutsa, vicino a Pjatigorsk (1.570 km a sud di Mosca) non è molto alto ed è molto consigliato per fare parapendio o volare con un deltaplano.

Guardare il Caucaso dall’alto è un’esperienza indimenticabile, soprattutto in estate quando la natura è in fiore.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale