Scoprire San Pietroburgo durante le Feste

Festeggiamenti davanti all'Ermitage (Foto: RIA Novosti/Alexei Danichev)

Festeggiamenti davanti all'Ermitage (Foto: RIA Novosti/Alexei Danichev)

In questo periodo la città è particolarmente tranquilla e i suoi abitanti si godono le vacanze invernali

Rbth vi aiuta a pianificare le vostre vacanze a San Pietroburgo per goderne al massimo. Ricordate che essere russi non significa “amare” l’inverno, ma semplicemente saperlo affrontare al meglio.

I preparativi per le feste

In questo periodo i mercatini a San Pietroburgo sono così numerosi che sarebbe impossibile elencarli tutti. Di certo rappresentano una scelta più originale rispetto agli affollati centri commerciali, e molti di loro devolvono parte del ricavato in beneficienza. Segnaliamo di seguito alcuni dei migliori:

A poche ore dalla vigilia

Questo mercatino dura un giorno solo e vende soprattutto decorazioni per l’albero, biglietti d’auguri fatti a mano, saponi e shampoo di qualità e dolci e abiti di marca. Qui si organizzano anche dei seminari per insegnare ai bambini a confezionare regalini o disegnare fumetti − e per dare modo ai “grandi” di godersi un bicchiere di glintwein e dedicarsi allo shopping. Quando: il 23 dicembre dalle 17:00-21:00 Dove: Spazio SIDE, Morskaya naberezhnaya 19 Come arrivare: fermata della metropolitana Primorskaya Costo: 100 rubli.

Arte in mostra sull’isola di Elagin

Questo tradizionale mercatino di gusto europeo vende soprattutto giocattoli e decorazioni natalizie artigianali. I venditori espongono la propria merce all’interno di piccole casette che ricordano quelle delle fiabe. È un ottimo pretesto per acquistare regali e visitare questa bellissima zona di San Pietroburgo. Quando: dal 19 al 29 dicembre, dalle 16 alle 21. Dove: Parco della cultura e del tempo libero Kirov, isola di Elagin 4 Come arrivare: fermata della metropolitana Krestovsky Ostrov Ingresso libero

Il grande mercato di Natale di piazza Pionerskaya

Ad aprirvi le porte del più grade mercato della città sarà Ded Moroz (il Babbo Natale russo) in persona. Oltre alle bancarelle, qui troverete una pista di pattinaggio all’aperto, potrete assistere a esibizioni dal vivo e visitare un padiglione in cui sono illustrate le numerose tradizioni con cui in tutto il mondo si celebra questo periodo dell’anno. Il mercato offre forse la migliore scelta di regali: dalle candele alle decorazioni per l’albero, passando per oggettini di ceramica e non solo e specialità alimentari come la cioccolata artigianale e il salame spagnolo. Ai visitatori che fanno un’offerta di beneficienza viene regalato un biglietto di auguri che loro stessi contribuiranno a disegnare. Quando: Dal 19 dicembre all’11 gennaio, dalle 12 alle 22 (il 31 dicembre orario prolungato sino alle 3). Dove: piazza Pionerskaya Come arrivare: fermata della metropolitana Zvenigorodskaya Ingresso libero

Per una lista completa dei mercatini invernali, consigliamo di cliccare qui

Negli ultimi anni il glintwein, o vin brûlé, è diventato una bevanda molto diffusa a San Pietroburgo, dove viene spesso offerto nelle feste e anche nei mercatini all’aperto. Tra i locali del centro dove si può gustare questa bevanda calda, speziata, fruttata e decisamente invernale segnaliamo lo Zoom Café, il Café Botanika e al Café Leica

Per acquistare un albero di Natale non c’è bisogno di allontanarsi troppo da casa. Anziché ordinarlo online (il più delle volte arrivano a destinazione moribondi) basta cercare nel proprio quartiere. Spesso infatti gli alberi di Natale si possono comprare a una decina di giorni da Capodanno presso l’ingresso dei grandi condomini.

Cosa fare durante le feste

La festa più grande in città è quella che si organizza il 31 dicembre a piazza del Palazzo, dove verso la mezzanotte migliaia di residenti e visitatori si radunano presso l’albero per ammirare i fuochi d’artificio e salutare l’arrivo del nuovo anno. Molti residenti di San Pietroburgo amano recarsi a un concerto il giorno della vigilia di Capodanno. Dopotutto ci troviamo nella capitale culturale della Russia! Oltre al tradizionale concerto del 25 dicembre, la Filarmonica di San Pietroburgo tiene diversi concerti di Capodanno tra il 30 e il 31 dicembre. Per dettagli cliccate qui.

Altri concerti si tengono alle 16 e alle 18.30 nel Palazzo Mikhailovsky, a Sadovaya ul. 2. Per ulteriori informazioni

Se siete amanti del Natale, forse vedere che qui la vostra festa preferita passa in secondo piano rispetto al Capodanno vi deluderà. La chiesa cattolica di Santa Caterina su Nevsky Prospekt 32-34 (la più antica chiesa cattolica della Russia, risalente al XVIII secolo, nonché l’unica basilica minore del Paese) celebra la Messa il 24 e il 25 dicembre. Per la Messa di mezzanotte c’è invece Nikolski Sobor (Cattedrale navale di San Nicola), su piazza Nikolskaya 1/3. Dopo essere stati costretti a restare in piedi per gran parte della celebrazione, potete ritemprarvi nel pub irlandese Shamrock per bere qualcosa di forte.

Dopo il primo gennaio

Le temperature a San Pietroburgo possono essere molto mutevoli e capricciose, e non sempre è possibile praticare tutte le attività invernali. Quest’inverno in città saranno aperte più di duecento piste di pattinaggio: se non riuscite a trovarne una, è evidente che non avete cercato abbastanza! Le piste del parco Pobedy, di Krestovsky Ostrov e della piazza del Palazzo sono le più frequentate. A circa trentacinque chilometri dal centro c’è poi il parco Okhta, dove si possono praticare lo snowtubing, lo sci, lo snowboard e anche il pattinaggio, a cui è dedicata una pista che si snoda lungo la foresta per un chilometro e mezzo.

Quello delle feste è il periodo ideale per lasciare la città e andare alla scoperta delle zone circostanti. Pavlovsk in inverno è meraviglioso e poco frequentato dai turisti. Si può visitare il museo, andare in slitta e fare sci di fondo. Per un’altra bella escursione, dalla stazione della metropolitana di Staraya Derevnya prendete un “elektrichka” sino alla stazione di Tarkhovka e incamminatevi sino alla Shalash dove Lenin si nascose prima della Rivoluzione (www.razlivmuseum.spb.ru/shalash.html). Si trova a diversi chilometri dalla strada, lungo un lago. Troverete anche un museo e un ristorante retrò di ispirazione sovietica.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta