Street Food a Sochi

Pirozhki ripieni (Foto: Lori / Legion Media)

Pirozhki ripieni (Foto: Lori / Legion Media)

Tra una gara e l'altra, il tempo è poco. E allora ecco i suggerimenti per uno spuntino veloce nella capitale dei Giochi Olimpici Invernali

Il vostro tour si è prolungato e vi è venuta fame all'aria aperta di Sochi? Qui, le persone sono particolarmente appassionate di "street food", uno spuntino lungo la strada o un pranzo all'aperto. Ecco la nostra guida.

1. Pirozhki (knishes) - L'alimento principale degli eroi dei racconti popolari russi e parte integrante di tutte le feste slave. Possono essere cotti al forno o fritti, dolci o salati. Il ripieno può essere fatto di qualsiasi cosa - carne, pesce, verdura o frutta. Questo popolare snack russo è venduto praticamente dappertutto a Sochi. Costa circa 30-40 rubli (poco meno di 1 euro). Basta solo specificare al venditore qual è il ripieno che si desidera in modo da non ritrovarsi un ripieno di pesca o di ricotta al posto del pesce. Provate la vatrushka (danese) - un panino dolce rotondo con ripieno di ricotta e uvetta.

Il pane caucasico, chiamato anche “lavash” (Foto: Lori / Legion Media)

2 . L’autentico pane caucasico – il lavash (pita) - può essere acquistato mentre è ancora fumante in molti luoghi a Sochi, come nelle mini-panetterie georgiane dislocate lungo le principali vie della parte turistica della città e nei distretti residenziali. Qui, il lavash fresco viene cotto in un forno d’argilla, proprio di fronte ai clienti. Questo forno caucasico sembra un grande vaso di ceramica, con temperature che arrivano a 400° C e le pareti interne ricoperte di sale. Le focacce vengono attaccate alle pareti ricoperte di sale e poi rimosse quando sono pronte alcuni minuti più tardi. La forma del lavash ricorda quella di una goccia d'acqua. "La sommità" di questa goccia è considerata particolarmente preziosa. Molti clienti la rompono immediatamente già mentre sono nel panificio, mentre il lavash è ancora caldo. In queste panetterie viene venduto anche il lavash armeno sottile come un foglio. È considerato una prelibatezza quando è preparato senza lievito o olio.

3. La dieta quotidiana degli atleti che arrivano a Sochi comprende uno dei capolavori culinari dell'Urss – il pollo alla Kiev. La ricetta va preparata nel seguente modo: un pezzo di burro freddo viene avvolto in un petto di pollo molto tenero (a volte vengono aggiunti anche formaggi, erbe o funghi). La cotoletta viene poi passata nell’uovo, immersa nel pangrattato e fritta. Queste cotolette sono molto amate a Sochi e servite nei ristoranti, nelle salumerie e in chioschi speciali. Gli stranieri possono trovare il gusto del “Pollo alla Kiev” familiare a causa della sua somiglianza con le pepite di pollo di McDonalds.

4. Preparate il vostro panino! È molto semplice. Recatevi in qualsiasi negozio e comprate una pagnotta di pane nero per 15-18 rubli (0,5 dollari - 0,5 euro). Il tradizionale pane nero russo delle panetterie di Sochi dai nomi altisonanti come "slavo", "Baltico", "San Giorgio", "Borodino" e "Mercante" viene venduto in molti negozi già pre-affettato ed è dunque perfetto per un panino. Si è soliti mettere una fetta di salame sul pane. Sono particolarmente diffusi anche il salame di maiale e di manzo e le salsicce affumicate.


Pollo alla Kiev (Foto: Lori / Legion Media)

È possibile acquistare una salsiccia intera o anche solo un piccolo pezzo al supermercato. Uno speciale formaggio fuso chiamato "Druzhba", il cui gusto era molto familiare nell’epoca sovietica, va anche molto bene con il pane nero. Oggi la domanda di questo formaggio naturale dolce è molto forte in Russia.

5. Nutrire in modo rapido e delizioso l'intero gruppo non è un compito facile, ma a Sochi è facilmente possibile. Per le strade della città turistica, gli ospiti troveranno torte tradizionali dell’Ossezia, che a prima vista assomigliano a delle grandi pizze. Vengono cotte con diversi ripieni - carne, erbe, patate, foglie di bietola tritate, fette di zucca, fagioli e sempre condite con del formaggio fatto in casa. Il segreto delle torte ossete è che ci deve essere tanto ripieno quanta pasta. Più sottile è la pasta, più abile è considerato lo chef. È meglio mangiare la torta osseta quando è molto calda.

Un drink dal sapore sovietico (Foto: Lori / Legion Media)

6. Vi piace la soda? Scoprite la versione russa di questi drink che vengono ancora preparati secondo le antiche ricette sovietiche. All’epoca, per le strade delle città c’erano degli apparecchi per preparare la limonata. La gente faceva la fila per bere la bevanda da un unico bicchiere, che veniva sciacquato dopo ogni utilizzo proprio all’interno della macchina. Oggi, le bevande dai nomi più popolari a quei tempi, come “Burattino", " Bevanda analcolica alla frutta", "Dyushes" e "Tarkhun", si possono trovare in ogni negozio di Sochi e vengono vendute in bottiglie di vetro.

7. Sugli scaffali dei negozi di Sochi si trova il più famoso pan di zenzero russo, Tula, così come pure la sua controparte locale il "Souvenir di Sochi". Il pan di zenzero dolcissimo è ripieno con marmellata di mele, mentre l'esterno è rivestito di glassa. Nella città turistica il pan di zenzero Tula viene venduto con un’unica forma - un rettangolo leggermente più grande di un iPhone. Il pan di zenzero di Sochi è rotondo e ha all’incirca le dimensioni di un piatto. Viene venduto confezionato in una scatola di cartone e quindi può costituire un bel regalo da portare alla famiglia e agli amici. È possibile acquistare il "Souvenir di Sochi" nelle panetterie della città. Se avete un debole per i dolci, date un'occhiata più da vicino al bancone. Vi consigliamo di provare il baklava, un dessert multistrato alla noce inzuppato nel miele, il biscottino locale "oreshek" con latte condensato e il "gata" con formaggio o semi di papavero.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta