Insoliti itinerari turistici in Russia

Ogni agosto e settembre, la riserva naturale di Astrakhan, sul fiume Volga, diventa la casa dei fiori di loto (Foto: Lori / Legion Media)

Ogni agosto e settembre, la riserva naturale di Astrakhan, sul fiume Volga, diventa la casa dei fiori di loto (Foto: Lori / Legion Media)

Dalle nuotate tra i fiori di loto ai tour nei gulag: scelti per voi sette posti da visitare, fuori dai soliti circuiti

La Russia è il luogo ideale per il cosiddetto “turismo in profondità” che permette, non solo di visitare il Paese, ma d’immergersi in un ambiente culturale diverso. Se in passato si era costretti a organizzarsi autonomamente, quando si voleva scegliere un tour che non si limitasse al solito giro panoramico delle città, ora, invece, acquistare pacchetti per le mete russe più incredibili è diventato molto semplice.

Russia Oggi ha scelto per voi 7 itinerari davvero insoliti, ora accessibili anche ai turisti stranieri.

Campi di loto – Regione di Astrakhan

Agenzia turistica: In.turist-Astrakhan

Costo: 230 euro per escursioni individuali; 40 per escursioni di gruppo

Durata: 1 giorno

Periodo: da agosto a settembre

Per prenotare:baza@intast.ru

Il loto è il fiore sacro dei buddisti. Tradizionalmente lo si associa a Paesi come l’India o la Cina, senza pensare alla Russia. Tuttavia, nei mesi di agosto e settembre, nel delta del Volga, all’interno del territorio della riserva naturale di Astrakhan, sbocciano i fiori di loto del Caspio. Si tratta del punto più a Nord del mondo dove si coltivano questi fiori. Qui si trovano i più grandi bacini d’acqua del pianeta per la coltivazione del loto, che raggiungono 15 km di lunghezza e 3 km di larghezza. Per ammirare questo miracolo naturalistico è sufficiente un giorno: il tour classico dura 8-10 ore. I partecipanti vengono portati in battello nel punto più vicino alle coltivazioni, dopo di che, a bordo di barche, penetrano nel folto dei campi di loto dove hanno la possibilità di immergersi e nuotare nel Volga.

Crociera nell’isola di Wrangel – Penisola della Chukotka

Foto: Alamy / Legion Media

L'isola di Wrangler è la patria dell'orso polare (Foto: Alamy / Legion Media)

Agenzia turistica: RussiaDiscovery

Costo: 7.450 euro

Durata: 15 giorni

Quando: nel mese di agosto

Per prenotare: go@russiadiscovery.ru

Nell’isola di Wrangel nasce il nuovo giorno: l’isola è situata nel punto di congiunzione degli emisferi occidentale e orientale. L’isola di Wrangel è ritenuta la “casa” degli orsi polari; dal 2004 è inserita nella lista del patrimonio universale dell’Unesco. La nave della spedizione navigherà lungo la punta nord-orientale dell’Eurasia, nello stretto di Bering, e attraverserà il Circolo Polare Artico per approdare nell'isola di Wrangel.

Horror tour tra i gulag della Regione di Perm

Agenzia turistica: Solo-Tur

Prezzo: 700 euro per escursioni individuali; 130 euro per gruppi di cinque persone

Durata: 4 giorni

Quando: da giugno a settembre

Per prenotare: info@northural.ru

Si parte da Solikamsk, lungo il fiume Glukhaja Vilva, per raggiungere i gulag situati nei villaggi di Sim, Tsvetkovo, Rzhavets, Krasnyj Jar, ecc. Nel tour sono incluse la navigazione lungo i fiumi locali e la visita al cimitero dei mammut di Krasnyj Jar. Il comfort e le comodità sono ridotti all’essenziale; due notti su tre è previsto il pernottamento in tenda nei campi. Dovrete essere pronti non solo ad apprendere la storia, ma a viverla su voi stessi.

Nel cratere del meteorite di Tunguska – Regione di Krasnoyarsk

Foto: Lori / Legion Media

Escursioni anche personalizzate nel cratere del meteorite di Tunguska (Foto: Lori / Legion Media)

Agenzia turistica: Akris

Costo: 600 euro

Durata: 4 giorni

Quando: da giugno a settembre

Per prenotare: office@acris.ru

Le prime testimonianze sull’esplosione d’inaudita potenza avvenuta a Tunguska risalgono al 1908, vale a dire immediatamente dopo l’accaduto. Oggi, a più di 100 anni di distanza, non si è ancora arrivati a spiegazioni certe sulle cause del fenomeno che ha avuto luogo nella regione di Krasnoyarsk. Grazie alla popolarità acquisita dalla meta, i tour all’epicentro dell’impatto del meteorite di Tunguska offrono una vasta gamma di soluzioni e si possono personalizzare a seconda delle esigenze. Il percorso di trekking previsto, della durata di 3 ore, può essere sostituito, pagando una somma aggiuntiva, da 20 minuti di volo in elicottero fino al luogo dell’evento e il pernottamento in hotel da quello in una tendopoli. Ai partecipanti al tour si richiede una buona forma fisica. In cambio viene offerta l’opportunità di ripercorrere tutte le tappe delle indagini e delle ricerche svolte sull’evento avvenuto in questo luogo oltre un secolo fa.

La miniera di diamanti Mir -  Repubblica di Yakutia

Costo: a seconda dell’itinerario

Durata: 1-2 giorni

Quando: tutto l’anno

Per prenotare: rassvet2004@bk.ru

Il programma “Yakutia di diamanti” permette di visitare i giacimenti diamantiferi e apprendere le tecniche di estrazione e taglio del diamante, offrendo ai partecipanti la possibilità di scoprire uno dei luoghi più suggestivi del mondo, opera dell’attività dell’uomo: la vena diamantifera Mir, situata nella periferia della città di Mirny in Yakutia. La scoperta dei giacimenti di diamanti ebbe inizio nel 1955, attualmente la profondità della miniera è di 450 metri, mentre il diametro esterno è di 1.200 metri. Come è noto, la Mir non può essere sorvolata da elicotteri, che, a causa delle correnti d’aria, potrebbero essere risucchiati nella cava. La miniera è diventata una delle attrazioni più suggestive della Yakutia; persino le fotografie che la ritraggono risultano affascinanti. È l’unica miniera al mondo rilevabile dal satellite e quella sempre presente nell’elenco dei luoghi più spettacolari da visitare, segnalati dalle riviste scientifiche.

Il polo del freddo - Ojmjakon, Repubblica di Yakutia

Foto: Lori / Legion Media

In inverno le temperature a Ojmjakon toccano i -58° C (Foto: Lori / Legion Media)

Agenzia turistica: Siberian trip

Agenzia turistica: RussiaDiscovery

Costo: 1.800 euro

Durata: 9 giorni

Quando: da gennaio a marzo

Per prenotare: go@russiadiscovery.ru

Quasi ogni anno Ojmjakon sale alla ribalta della cronaca per le sue temperature record: proprio qui  è stata registrata la temperatura più bassa del pianeta: -71,2 gradi C; mentre la temperatura media invernale della regione si aggira sui -50 gradi C. È difficile credere che qui possano vivere delle persone o che possano giungervi dei turisti, eppure Ojmjakon è nota per la longevità dei suoi abitanti che, grazie al gelo, possono raggiungere anche 120 anni. La spedizione dura nove giorni e viene organizzata tre volte l’anno: in gennaio, febbraio e marzo. Il numero massimo dei partecipanti di ogni gruppo è di 8 persone. Il tour è una vera spedizione etnografica che permette d’immergersi nella storia e nelle usanze della regione e d’integrarsi nella vita e cultura locali. Ojmjakon è il miglior luogo al mondo per misurare la propria forza.

Alla scoperta dei vulcani attivi della Penisola di Kamchatka

Foto: Lori / Legion Media

In Kamchatka ci sono nove vulcani attivi (Foto: Lori / Legion Media)

Agenzia turistica: Kamchatka Travel (sito internet anche in inglese)

Costo: 1.950 euro per gruppi di 16 persone

Durata: 17 giorni

Quando: da luglio a settembre

Per prenotare: http://www.travelkamchatka.com/request.htm

La Kamchatka è famosa in tutto il mondo per i suoi vulcani, per i salmoni, gli orsi e la natura selvaggia e tempestosa e l'inaccessibilità del suo territorio. Tuttavia, questo nuovo itinerario della durata di 17 giorni, che prevede un percorso di trekking sul plateau, circondato da nove vulcani attivi, consente di vivere una vera avventura con le sue escursioni sulle pianure di cenere, le ascensioni fino al cratere del vulcano Ploskij Tobalchik e i tour fotografici nella tundra. I partecipanti avranno a disposizione una guida che parla inglese, la possibilità di provare la vera sauna russa e di scegliere l’itinerario più adatto alla propria forma fisica. Il pernottamento è previsto in parte in campeggio e in parte in hotel. L’itinerario prevede per lo più percorsi di trekking con spostamenti in jeep e in camion per i punti più distanti del plateau.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond