Spazio, i trent’anni della Mir

La Terra vista dallo spazio

La Terra vista dallo spazio

: Reuters
Nel febbraio 1986 venne lanciata in orbita la stazione spaziale sovietica di tipo modulare, che spianò la strada alla più moderna ISS. Al suo interno, oltre 23mila esperimenti scientifici

Trent’anni fa è stato lanciato in orbita il primo modulo della stazione spaziale Mir (che in russo significa sia “terra”, sia “pace”): un progetto che ha ospitato numerosi esperimenti e che ha gettato le basi per la realizzazione della più moderna Stazione Spaziale Internazionale. La Mir è rimasta in funzione fino al 2001. Rbth ha selezionato i fatti più curiosi.

 1. Alla costruzione della stazione spaziale Mir hanno lavorato contemporaneamente 280 imprese sovietiche. Per portarla a termine è stato richiesto l’intervento dei funzionari del Partito, visto che nel 1984 tutte le risorse in ambito cosmonautico erano state utilizzate per il programma dello spazioplano sovietico Buran (simile all’americano Shuttle), causando così uno stop nella costruzione della stazione Mir.

 2. È stata la prima stazione internazionale, simbolo di amicizia tra gli astronauti di diversi Paesi del mondo. All’interno della Mir sono saliti equipaggi statunitensi, giapponesi, britannici, francesi, bulgari e provenienti da altri Paesi. Il primo straniero a mettere piede all’interno della Mir è stato il siriano Mohamed Faris nel 1987. 

 3. In totale all’interno della Mir sono stati realizzati oltre 23mila esperimenti scientifici. Gli scienziati hanno capito come prevedere con maggior precisione i terremoti e sono stati testati nuovi metalli e nuove leghe in assenza di gravità.

L'equipaggio della Soyuz T-15. Fonte: Aleksandr Mokletsov/RIA Novosti

4. Sono state compiute circa un’ottantina di “passeggiate” spaziali, per una durata totale di 359 ore e 12 minuti. C’è chi sostiene che la Mir sia stata lasciata affondare nell’Oceano Pacifico il 23 marzo 2001 a causa di un misterioso batterio spaziale che si sarebbe infilato nella stazione al termine di una di queste “passeggiate”.

5. La permanenza più lunga all’interno della stazione, tenuto conto dei cambi di equipaggio, è di 3.642 giorni: dal 5 settembre 1989 al 26 agosto del 1999.

6. Alla stazione lanciata in orbita nel 1986 sono stati poi aggiunti altri moduli e laboratori, ed è stato accorpato per la prima volta il disegno modulare del complesso orbitale utilizzato al giorno d’oggi per la Stazione Spaziale Internazionale.

7. Proprio all’interno della Mir sono stati studiati i comportamenti umani in condizione di prolungata assenza di gravità. Inoltre sono stati fatti degli studi sulle reazioni dell’organismo e della psiche in caso di possibili voli verso altri pianeti.

8. Gli studi sulle radiazioni realizzati all’interno della Mir hanno permesso di realizzare previsioni sui cambiamenti dei campi radioattivi. In questo modo sono stati scoperti i periodi di radiazioni più forti e pericolose per le future missioni spaziali. 9 La Mir inizialmente era stata progettata per rimanere in funzione cinque anni, ma è stata utilizzata tre volte di più rispetto al tempo inizialmente stimato.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più