Dallo spazio alla Terra, bentornata Samantha

Samantha Cristoforetti (Foto: AP)

Samantha Cristoforetti (Foto: AP)

Il capitano italiano dell’aeronautica Samantha Cristoforetti è atterrata nelle steppe del Kazakhstan a bordo della navicella Soyuz insieme al russo Anton Shkaplerov e allo statunitense Terry Virts dopo quasi duecento giorni in orbita, segnando un nuovo record

Centonovantanove giorni e 17 ore in orbita. Un nuovo record di permanenza continuativa nello spazio. Ha fatto rientro sulla Terra con questo traguardo il capitano italiano dell’aeronautica Samantha Cristoforetti (38 anni) che, insieme al russo Anton Shkaplerov e allo statunitense Terry Virts, è appena atterrata nelle steppe del Kazakistan, nei pressi della città di Dzhezkazgan, a bordo della navicella Soyuz Tma-15M, dopo sei mesi nella Stazione Spaziale Internazionale

“È stato un viaggio straordinario. Adesso è ora di tornare sulla Terra”. L’ultimo congedo via Twitter. “Arrivederci… e grazie per tutto il pesce!”, ha scritto prima di partire, citando uno dei suoi libri preferiti, la “Guida galattica per autostoppisti’’ di Douglas Adams.

Prima di salire nella Soyuz, Samantha e i colleghi russo e americano hanno salutato i compagni di equipaggio con i quali hanno condiviso le emozioni della missione Futura, la seconda di lunga durata dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), durata quasi un mese più del previsto a causa dell’incidente del cargo russo Progress, nell’aprile scorso. Prima di fare rientro sulla Terra, l’ultima foto dallo spazio: un’immagine dell’Italia e delle sue luci in piena notte. 

Dopo aver chiuso il portellone, alle 8.55 ora italiana, il distacco della Soyuz dalla Stazione Spaziale Internazionale è avvenuto alle 12.20, per un viaggio durato tre ore e venti minuti. L’atterraggio, accompagnato durante la discesa da un grande paracadute e attutito da un sistema di retro-propulsori, è avvenuto regolarmente alle 15.44, ora italiana. 

Ad attendere i tre astronauti, le squadre di soccorso per le visite e i controlli di rito. Domani partiranno alla volta del Texas dove si trova il Centro di Houston della NASA. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta