La Russia lancia la più grande esercitazione militare degli ultimi 40 anni

Ministero della Difesa russo
Vostok 2018 ha coinvolto più di 300.000 soldati, 36.000 veicoli militari e migliaia di aerei. Alle manovre si sono aggiunte anche le truppe dell’esercito cinese

Su un territorio grande più o meno come la metà del paese, da Mosca alla lontana Kamchatka, sono in corso delle imponenti esercitazioni militari

Secondo il ministero russo della Difesa, alle esercitazioni stanno partecipando complessivamente più di 300.000 soldati, 36.000 veicoli militari e migliaia di aerei

“Alle esercitazioni parteciperanno i distretti militari orientali e centrali, la Flotta del Nord, le unità aerotrasportate russe, le forze aerospaziali e tante altre unità”, aveva annunciato il capo dello Stato maggiore delle Forze armate, Valerij Gerasimov

L’obiettivo è misurare il livello di preparazione dell’esercito e verificare la prontezza di intervento delle forze armate

Le esercitazioni si basano su uno scenario immaginario: il paese sta subendo l’attacco di un esercito straniero e deve contrastarlo

Una divisione interpreta la parte del “nemico”, muovendosi come sul punto di attaccare; l’altra divisione invece si mobilita per difendere il proprio territorio

Le esercitazioni prevedono che le forze di terra coprano una distanza di 7.000 km, mentre alcune navi arriveranno a percorrere addirittura 4.000 miglia nautiche

Spettatori provenienti da ogni angolo della Russia e addirittura dall’estero stanno seguendo le manovre degli oltre 1.000 aeromobili e e degli elicotteri impiegati nelle esercitazioni

Le esercitazioni stanno coinvolgendo anche 36.000 blindati e perfino gli ultimi carri armati di nuova generazione T-14 Armatas e T-15 Terminator

Alle esercitazioni si sono aggiunte anche le truppe dell’esercito cinese

Saranno coinvolte anche le Flotte del Nord e del Pacifico, costituite da 80 navi militari e civili

Si tratta della più grande esercitazione militare avvenuta negli ultimi 40 anni

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie