Zinedine Zidane ambasciatore di San Pietroburgo

Zinedine Zidane.

Zinedine Zidane.

: Reuters
Il calciatore, campione del mondo nel 1998, è diventato Ambasciatore dell’ospitalità della capitale russa del Nord. Quali altri allenatori top potrebbero seguire l'esempio di Zidane?

"Deux jours magnifiques à Saint Petersburg": la foto di Zinedine Zidane con la moglie scattata sullo sfondo del Palazzo d'Inverno e da lui pubblicata il 10 ottobre ha fatto scalpore su Instagram.

 

I fan russi non sapevano che il campione del mondo ’98, ora allenatore del Real Madrid, fosse venuto per un fine settimana in Russia e, avviliti, si sono rammaricati di non essere riusciti a vedere con i propri occhi questa leggenda del calcio. Zidane stesso non aveva anticipato il suo viaggio. Dalle foto su Instagram, si può solo dire che il francese ha visitato l'Ermitage e il Teatro Mariinskij.

I dettagli del weekend russo di questa stella del pallone sono emersi solo il 13 ottobre, quando il portale turistico ufficiale della Coppa del Mondo 2018 (Welcome 2018) ha riferito che Zidane è diventato Ambasciatore dell’ospitalità di San Pietroburgo.

Allo stesso tempo, secondo il Comitato per il Turismo di San Pietroburgo Andrej Mushkarev, Zidane non sarà l'unica celebrità a promuovere la capitale russa del Nord. Entro la fine dell'anno, la città prevede di nominare altri 10 ambasciatori.

Per il momento, possiamo solo immaginare chi rientrerà nell’elenco. Rbth avanza alcune ipotesi su quali altre stelle mondiali del calcio potrebbero diventare ambasciatori delle altre città russe.

Sir Alex Ferguson - Mosca

 Fonte: Wikipedia.org/Panthermedia/Vostock-photo Fonte: Wikipedia.org/Panthermedia/Vostock-photo

Per 27 anni alla guida del "Manchester United", il leggendario scozzese ha un sacco di ricordi e una top 10 delle partite più epiche. Tra queste c’è sicuramente quella del 2008 a Mosca, quando alla finale di Champions League i "Red Devils", sotto la pioggia battente, hanno strappato la vittoria ai rigori alla londinese "Chelsea". Dunque, a ragione, per Mosca Sir Alex è il favorito.

José Mourinho - Samara

Fonte: Flickr.com, Sergej Eliseev/Wikipedia.orgFonte: Flickr.com, Sergej Eliseev/Wikipedia.org

Anche certi ricordi dell’attuale ct del Manchester United José Mourinho sono collegati alla Russia. Nel 2008, l’Inter, allora guidata dal portoghese, aveva firmato un accordo di partnership con il club russo Krilia Sovietov (le ali dei Soviet) di Samara (1.000 km a sud-est di Mosca).

L'allora allenatore della squadra sul Volga Leonid Slutskij, proprio quello che ha guidato la Nazionale russa agli europei del 2016, aveva ricevuto commenti molto positivi da parte dell'allenatore dell’Inter. Mourinho aveva davvero intenzione di andare a Samara per conoscere le strategie di Slutskij. Ma alla fine il viaggio è saltato. Forse è il caso che il portoghese ritagli ora un po' di tempo per una gita sul Volga?

Guus Hiddink, Samuel Eto'o e Roberto Carlos - Makhachkala

Guus Hiddink e la veduta di Makhachkala. Fonte: Wikipedia.orgGuus Hiddink e la veduta di Makhachkala. Fonte: Wikipedia.org

È improbabile che la capitale del Daghestan, repubblica russa del Caucaso, si trovi nella lista delle destinazioni turistiche in voga, ma di questa regione esotica potrebbe parlare, per esempio, Guus Hiddink. Proprio lui ha allenato la squadra locale "Anji" negli anni 2012-13, quando l’uomo d’affari Suleiman Kerimov ha riunito qui uno stuolo di celebrità. Tra questi, i due più brillanti, il camerunense Samuel Eto'o e il brasiliano Roberto Carlos, potrebbero descrivere in maniera pittoresca l’energia del Caucaso e le tradizioni locali.

Josep Guardiola - Kazan

Fonte: Lori/Legion Media/Wikipedia.orgFonte: Lori/Legion Media/Wikipedia.org

Il genio tattico della Catalogna ricorda certamente un viaggio a Kazan nel 2009-10. Proprio qui il club locale "Rubin" ha preso molti spunti dal “Barcellona”. Messi & co. per tre volte di fila non sono riusciti a vincere contro un Kazan ben organizzato alla Champions League.

E se sette anni fa Guardiola era troppo immerso negli affari calcistici per vedere le bellezze del luogo, perché non recuperare ora?

Ti potrebbe interessare anche: 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta