Football for Friendship, quando lo sport unisce

Giovani in campo, nell’ambito del programma “Football for Friendship” di Gazprom (Foto: ufficio stampa)

Giovani in campo, nell’ambito del programma “Football for Friendship” di Gazprom (Foto: ufficio stampa)

Centinaia di ragazzi in 24 paesi del mondo hanno celebrato la Giornata internazionale del calcio e dell’amicizia organizzata da Gazprom: un’occasione per imparare i valori della tolleranza e della comprensione

A lezione di sport per imparare i valori dell’amicizia e della solidarietà. Il 25 aprile giovani calciatori di 24 paesi hanno celebrato la Giornata internazionale del calcio e dell’amicizia. Questa festa dello sport è stata celebrata per il secondo anno consecutivo nell’ambito del programma di responsabilità sociale dedicato ai ragazzi “Football for Friendship”. 

Undici le città russe che hanno ospitato i tornei: da San Pietroburgo a Vladivostok, passando per Mosca, dove si è svolto anche un torneo sostenuto dalla Federazione sportiva per ipovedenti e ciechi. Alla partita hanno partecipato la Nazionale di calcio non vedenti russa, rappresentanti della lega di street soccer, la squadra di giornalisti sportivi e la squadra di giovani giornalisti. Tutti i partecipanti sono entrati in campo a occhi bendati per dimostrare che lo sport unisce.

“È stata la partita più strana che io abbia mai giocato. All’inizio è stato difficile e pensavo non ce l’avremmo fatta. Ma gradualmente abbiamo imparato ad ascoltarci l’un l’altro e a giocare come una squadra. Ho avuto la sensazione di ascoltare con tutto il mio corpo. È stato incredibile. In questo paio d’ore siamo diventati tutti amici e ho capito che dipende tutto da noi: chiunque può giocare a calcio e comunicare con le altre persone. Bisogna solo desiderarlo,” ha detto uno dei partecipanti al torneo, Misha Ryabovich.

Oltre alle amichevoli, durante la Giornata internazionale del calcio e dell’amicizia si sono svolti anche corsi di perfezionamento e incontri con calciatori famosi. In Germania i calciatori dello Schalke 04 Julian Draxler e Joel Matip hanno organizzato un allenamento aperto al pubblico. In Serbia invece i partecipanti sono stati invitati nel famoso programma televisivo condotto da Ivan Ivanovic.

“Facendo sport i ragazzi imparano il significato di comunicazione, comprensione, fiducia e tolleranza. La Giornata internazionale del calcio e dell’amicizia riunisce centinaia di migliaia di ragazzi da paesi diversi attorno a valori semplici e chiari che possono rendere questo mondo un posto migliore”, ha detto l’ambasciatore ufficiale del programma, Franz Beckenbauer.

Il programma di responsabilità sociale dedicato ai ragazzi “Football for Friendship” è realizzato da Gazprom nell’ambito del programma “Gazprom for Children”. L’obiettivo del progetto è sviluppare il calcio giovanile e promuovere la tolleranza. L’omonimo forum internazionale dedicato ai bambini che si svolge ogni anno è l’evento più importante del progetto e riunisce giocatori dai 12 ai 14 anni dei migliori club calcistici. Anche quest’anno il torneo coincide con la finale della UEFA Champions League e si svolgerà a Berlino dal 4 al 7 giugno 2015.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta