Calcio, quindici miliardi di dollari per i Mondiali

La riunione sull’organizzazione dei Mondiali di calcio del 2018 (Foto: Konstantin Zavrazhin / RG)

La riunione sull’organizzazione dei Mondiali di calcio del 2018 (Foto: Konstantin Zavrazhin / RG)

Stadi nuovi e spostamenti gratuiti per i tifosi. La Russia inizia a prepararsi al grande evento. E il Presidente Putin è convinto che la Coppa del Mondo del 2018 verrà organizzata al più alto livello possibile

Il 28 ottobre scorso a Mosca il Presidente russo Vladimir Putin ha presieduto una riunione dell’“Organizzazione indipendente non-commerciale Russia 2018” che sovrintende ai preparativi per la Coppa del Mondo che si terrà in Russia tra quattro anni. Al meeting hanno partecipato anche i ministri russi competenti, così come il presidente della FIFA Sepp Blatter.

Miliardi di dollari e l'esperienza di Sochi

“La Russia effettuerà tutti i preparativi nel periodo stabilito e al più alto livello qualitativo”, ha detto Putin. Il Presidente russo ha aggiunto che presto gli organizzatori lanceranno uno speciale portale informativo per il controllo di tutte le fasi preparatorie del campionato, simile a quello già utilizzato con successo durante le Olimpiadi di Sochi. "Qualsiasi sviluppo, idea o prassi che possano essere di utilità devono essere pienamente utilizzati nella preparazione della Coppa del Mondo", ha sottolineato Putin. "Questo include la logistica, l’attrazione di volontari, programmi per i biglietti e servizi di ospitalità per gli atleti e gli ospiti".

 
Il nuovo logo dei Mondiali

La preparazione del campionato, secondo Putin, avrà un costo di 666 miliardi di rubli (più di 15,5 miliardi di dollari). Il denaro verrà inizialmente utilizzato per sviluppare le infrastrutture energetiche, informatiche e relative ai trasporti. Secondo il ministro russo dei Trasporti Maxim Sokolov, i fan potranno spostarsi tra le città che ospitano le partite gratuitamente, semplicemente mostrando i loro biglietti. "Mostrando il biglietto, i fan potranno spostarsi da una città all'altra in treno", ha detto Sokolov. "Abbiamo avuto un’esperienza del genere con le ferrovie. Richiederà circa 2 miliardi di rubli (47 milioni di dollari) di sovvenzioni".

Il Presidente russo ha anche sottolineato che i governi regionali devono ora considerare le spese relative all'utilizzo dell'eredità della Coppa del Mondo. "I governi regionali devono valutare in anticipo e calcolare nei loro bilanci il finanziamento di squadre sportive giovanili e per bambini che utilizzeranno gli stadi costruiti per il campionato", ha detto Putin.

Il calcio non può essere boicottato

Il presidente della FIFA Sepp Blatter ha a sua volta annunciato il suo totale supporto alla Russia e ha commentato le richieste di alcuni politici occidentali di boicottare la Coppa del Mondo o di privare la Russia del diritto di ospitare il campionato. "Il calcio non può essere assolutamente boicottato", ha affermato Blatter. "La FIFA difende con forza lo svolgimento del campionato in Russia. Si tratta di una operazione congiunta e non solo per il popolo russo, ma anche per il mondo intero. È il più grande spettacolo del mondo. Il calcio unisce le persone; non le divide".

La Coppa del Mondo 2018 si svolgerà in 11 città russe in 12 stadi, tre dei quali – l’Otkrytie Arena di Mosca, il Kazan-Arena e lo Stadio Olimpico Fisht di Sochi - sono già pronti. La finale si terrà presso il Luzhniki Stadium di Mosca, che è attualmente in fase di ricostruzione. Putin e Blatter hanno visitato la leggendaria arena in compagnia del sindaco di Mosca Sergei Sobyanin. Quest’ultimo ha ringraziato Blatter per aver preservato lo storico aspetto del Luzhniki. "Ma all’interno tutto sarà super nuovo, super moderno", si è detto convinto il sindaco. "Tutto sarà pronto in tempo. Questo sarà uno dei migliori stadi del mondo".

Il ministro russo dello Sport Vitaly Mutko ritiene, tuttavia, che il problema principale della Russia nella preparazione dei mondiali sia il numero insufficiente di hotel. "Nella maggior parte delle città interessate c’è un deficit di strutture ricettive", ha detto il ministro. "Stimiamo che nel corso del campionato la Russia verrà visitata almeno dallo stesso numero di turisti che si sono recate in Brasile per la Coppa del Mondo 2014: 700.000 persone".

L'articolo è stato realizzato sulla base di materiali tratti da Kommersant e Rossijskaja Gazeta

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta