Le promesse dell’hockey

Al termine della stagione, ci si guarda intorno per individuare i giocatori più promettenti (Foto: Imago/ Legion media)

Al termine della stagione, ci si guarda intorno per individuare i giocatori più promettenti (Foto: Imago/ Legion media)

Grinta e talento. Ecco i giocatori russi che la prossima stagione potrebbero giocare nella National Hockey League

La migliore stagione degli ultimi sei anni della Kontinental Hockey League (KHL): così è stata definita dagli esperti russi di hockey la stagione 2013/2014. La Coppa Gagarin è andata al Metallurg Magnitogorsk, che ha sconfitto Lev Prague in sette game. E i fan sono rimasti entusiasti per il gioco elettrizzante e serrato di tutte le partite dei playoff e le numerose sorprese, come la sconfitta della squadra più forte del torneo, lo Ska San Pietroburgo, nelle semifinali della West Conference, o come la vittoria del Lev Prague, che nessuno si aspettava di veder giocare così bene. La KHL è entusiasmante anche per gli scout della NHL che ogni anno assistono alle partite per riuscire a individuare nuovi talenti che col tempo potrebbero trasformarsi in vere superstar. E anche quest’anno non ha fatto eccezione.

Dopo i debutti di successo nella NHL di Valeri Nichushkin (Dallas Stars), Vladimir Tarasenko (Saint-Louis Blues), ed Evgeny Kuznetsov (Washington Capitals), le squadre della NHL restano in attesa di individuare i giocatori russi juniores. Rbth ha selezionato i giocatori della KHL più promettenti, che potrebbero diventare le nuove reclute della NHL già nella prossima stagione.

Nikolai Prokhorkin, attaccante, CSKA Mosca (20 anni, goal + assist 19+18, +/- 12)

La sua tripletta in una partita con la Dinamo Mosca, all’epoca campione incontrastato della KHL, non è stata l’unico exploit del giovane giocatore del CKSA in questa stagione. Nelle 52 partite della stagione ha segnato infatti 37 punti (19+18). Nikolai è diventato il migliore attaccante cannoniere di una squadra che tra i suoi giocatori conta star dell’hockey internazionale come Aleksandr Radulov e Alexei Morozov. Di conseguenza non stupisce molto la notizia che a dicembre Nikolai ha ricevuto un invito nella squadra nazionale russa. Se continuerà a crescere e a migliorare tenendo questo stesso ritmo, è solo questione di tempo prima che entri nella formazione regolare e nella rosa della nazionale, a prescindere da chi la diriga. Parimenti crescerà anche la sua fama a livello internazionale: Nikolai ha già avuto i suoi momenti di gloria nella KHL All-Star Game. Prokhorkin è stato ingaggiato dai Los Angeles Kings e qualora si raggiungessero gli accordi da entrambe le parti, potrebbe iniziare a giocare nella squadra californiana già nella prossima stagione.

Maxim Karpov, attaccante, Dinamo Mosca (22 anni, goal + assist 11+23, +/- 16)

L’attaccante della Dinamo, Maxim Karpov, è stato votato dai tifosi miglior giocatore della squadra in questa stagione. Questa opinione è ampiamente condivisa dall’allenatore capo della squadra nazionale russa, Oleg Znarok, che ha invitato il giocatore a entrare nella nazionale. Nato a Celjabinsk, Maxim è diventato un vero leader della squadra di Mosca in questa stagione e in pratica da solo ha garantito la vittoria della Dinamo nella stagione regolare West Conference. Con 34 punti segnati in 48 partite, ha concluso la stagione come uno dei migliori cannonieri di una squadra titolare della Coppa KHL.

Karpov non è stato ancora ingaggiato da nessuna squadra NHL, ma dopo questa sua fenomenale stagione è giunta notizia che le squadre del Minnesota Wild e del Carolina Hurricanes avrebbero manifestato un certo interesse nei suoi confronti.

Andrei Vasilevsky, portiere, Salavat Yulaev Ufa (19 anni, 28 partite, tre volte rete inviolata), percentuale di parate 92.3.

Il portiere Andrei Vasilevsky, che è stato ingaggiato dal Tampa Bay Lightning, assai probabilmente inizierà a giocare per l’NHL prima ancora che l’anno si concluda. La scelta di un simile portiere di grande talento che occupa la 19° posizione della classifica è un grosso colpo di fortuna per il Tampa: dopo l’attuale stagione, il portiere del Salavat quasi sicuramente entrerà a far parte dei primi 10 posti della classifica dell’NHL.

In un primo tempo Vasilevsky ha dato un’eccellente performance nel suo secondo campionato del mondo juniores di hockey sul ghiaccio, assicurando alla Russia un posto nelle semifinali e in pratica sconfiggendo da solo i canadesi, piazzatisi al terzo posto (26 parate). In seguito egli ha sostituito senza alcuna difficoltà il 34enne di lunga esperienza Alexei Volkov come portiere del Salavat Yulaev e ha dimostrato di meritarsi pienamente il posto in porta, riuscendo a finire tre partite con la rete inviolata. Il 19 aprile scorso ha fatto il suo debutto nella squadra della nazionale, in una partita contro la Germania (finita 4 a 2). Il portiere principale del Tampa Bay Lightning, Ben Bishop, ha avuto un’eccellente stagione, ma nei playoff ha commesso alcuni errori imperdonabili. Trarrà sicuramente vantaggio nella prossima stagione dal fatto di avere un giovane e ambizioso contendente, come sicuramente accadrà anche agli allenatori della squadra che potranno avere maggior fiducia nella inviolabilità della loro rete.

Damir Zhafyarov, attaccante, Metallurg Novokuznetsk (20 anni, goal + assist 9+6, +/- -1)

Damir Zhafyarov, attaccante del Metallurg, ha tutto ciò che occorre per diventare un giocatore fuoriclasse: pattina meravigliosamente, tira molto forte, ma – cosa ancor più importante - ha un magnifico tempismo. Damir sa quando tirare, quando passare e non va mai “in ombra”. Nel 2014 ha fatto faville al campionato mondiale juniores di Malmo, e ha segnato 6 punti (3+3) in sette partite. Alla fine la Russia si è piazzata soltanto al terzo posto, ma Zhafyarov è stato selezionato per la squadra simbolica del torneo. È stato allora che ha attirato l’attenzione degli scout dell’NHL. A marzo Damir ha firmato un contratto di tre anni con la squadra del Metallurg Novokuznetsk, ma se questa riceverà un’offerta allettante per lui lo lascerà partire. La squadra del Novokuznetsk ha bisogno di parecchi soldi, e di sicuro la cifra per assicurarsi uno degli attaccanti di maggior talento in Europa sarà cospicua. Zhafyarov ha già ricevuto segnali di interesse dalle squadre Winnipeg Jets, New York Islanders, e San Jose Sharks.

Andrei Mironov, difensore, Diamo Mosca (19 anni, goal + assist 3+7, +/- 1)

Solo quattro mesi fa, il difensore del Dinamo Mosca Andrei Mironov ha giocato nel campionato mondiale juniors. Oggi ha una discreta possibilità di entrare nella squadra nazionale al campionato del mondo di Minsk. Il suo tempo medio sul ghiaccio è di circa 15 minuti. Andrei non solo è una figura di tutto rispetto sul ghiaccio (è alto 198 cm e pesa 88 chili), ma inoltre ha un incredibile istinto di gioco per l’hockey. Sa assicurare ottimi assist ai suoi compagni di squadra, ed è sempre molto attento a far sì che i suoi sforzi in attacco non mettano a rischio la sua funzione di difensore. In termini di talento, gli analisti occidentali paragonano Mironov a Peter Forsberg. I modelli ai quali Andrei si ispira sono gli ex difensori della nazionale russa Darius Kasparaitis e Andrei Markov. Dice che vorrebbe rivivere la carriera di Kasparaitis e vincere una medaglia d’oro olimpica per il suo paese. Ad Andrei piacerebbe anche molto giocare per una squadra dell’NHL. Sarà ingaggiato nel 2014 e di sicuro diventerà un giocatore nella rosa dei più scelti. Nel frattempo i Chicago Black Hawks hanno già manifestato un certo interesse per lui. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta