Sochi, il contributo delle società d'oltreoceano

Telefoni e nuove applicazioni per viviere al meglio l'avventura di Sochi 2014 (Foto: AP)

Telefoni e nuove applicazioni per viviere al meglio l'avventura di Sochi 2014 (Foto: AP)

Prodotti speciali e tecnologie d'avanguardia. I partner delle prossime Olimpiadi invernali presentano le iniziative che renderanno unici gli eventi sportivi

Le Olimpiadi invernali di Sochi 2014 entreranno nella storia per essere le più innovative di sempre. Samsung Electronics ha presentato il progetto “Smart Olympics from Samsung”, dando così un notevole contributo al progresso tecnologico dei Giochi. Nell’ambito di questo progetto ci sono l’applicazione speciale Samsung-Wow per i telefoni cellulari e lo smartphone ufficiale dei Giochi olimpici di Sochi 2014, il Samsung Galaxy Note 3. Il Comitato olimpico internazionale presenterà lo smartphone a tutti gli atleti che prenderanno parte ai Giochi. Questa sarà soltanto la prima di molte iniziative promozionali della partnership con Samsung, destinata a durare per tutta la manifestazione. L’app WOW consentirà agli organizzatori e ai partecipanti di ricevere aggiornamenti in tempo reale sui vari avvenimenti sportivi e sui cambiamenti d’orario. In passato, questa opportunità era stata offerta in via sperimentale pure nel 2010 ai tifosi delle Olimpiadi di Vancouver.

Lo speciale su Sochi 2014

Anche la società Dow Chemical festeggerà l’imminente manifestazione dei Giochi invernali con alcune innovazioni. Grazie alla stretta collaborazione con gli appaltatori, l’azienda ha presentato parecchie soluzioni esclusive, compresi isolanti e refrigeranti ampiamente utilizzati nella realizzazione dei palazzetti del ghiaccio. Grazie alla Dow, i Giochi Olimpici invernali 2014 per la prima volta nella storia avranno un impatto zero sulle emissioni di anidride carbonica, e l’impronta di carbonio direttamente correlabile all’arrivo degli spettatori e dei media sarà anch’essa neutralizzata. Le emissioni che si prevede che l’azienda dovrà compensare potranno raggiungere anche le 160mila tonnellate di CO2, equivalenti più o meno a quelle emesse da Mosca ogni giorno. “Tutte le tecnologie Dow, di supporto ai preparativi degli imminenti Giochi di Sochi, sono per lo più destinate a realizzare strutture sportive uniche per gli atleti olimpici e ad assicurare un’atmosfera confortevole agli appassionati di sport. Dal mio punto di vista, i Giochi Olimpici non sono soltanto un’occasione importante per promuovere le soluzioni e le tecnologie Dow in Russia, ma costituiscono per di più un’occasione magnifica per fare affari con i nostri clienti. Oltre tutto, possiamo attirare l’attenzione di tutti sulle questioni ambientali”, ha detto Peter de Groot, il direttore manager di Dow in Russia e nella Comunità degli Stati Indipendenti.  

Anche Panasonic intende fare delle prossime Olimpiadi qualcosa di speciale. L’azienda ha creato e installato nella Grande pista del ghiaccio del parco olimpico un cubo mediatico eccezionale, uno schermo panoramico continuo senza angoli né giunture. Oltre a ciò, Panasonic ha preso la rivoluzionaria decisione di diventare il fornitore ufficiale degli elettrodomestici dei Giochi Olimpici di Sochi 2014. L’unico precedente di questo tipo nella storia della Panasonic fu ai Giochi Olimpici di Nagano del 1998, quando l’azienda giapponese fornì sia apparecchiature audio-video sia elettrodomestici. Secondo Evgeny Treshetnikov, capo del dipartimento dei network di sistema presso Panasonic, questa decisione è dovuta a un cambiamento della strategia aziendale globale. “La seconda categoria non è così significativa in Russia, e quindi ci siamo impegnati per sviluppare sia le relazioni con i fornitori per attività di approvvigionamento, sia gli elettrodomestici per la casa”, ha detto.

Omega, l’azienda che produce orologi, sta preparando alcune soluzioni innovative per i Giochi Olimpici, tenute segrete per il momento: lo ha detto il presidente dell’azienda Stephen Urkhart nell’intervista che ha rilasciato a Sovetskiy Sport. Secondo Urkhart le innovazioni nel sistema di rilevamento cronografico consentiranno misurazioni estremamente accurate. Per tutti gli appassionati di sport, l’azienda svizzera di orologi ha messo in vendita in un’edizione limitata di soli cento pezzi un orologio denominato Sochi Petrograd Tonneau, in stile art déco. Questo orologio è identico nella forma a quello che fu realizzato nel 1915 per Nicola II, l’ultimo zar russo. La collezione speciale Olympic di Omega comprende l’edizione Seamaster Planet Ocean “Sochi 2014”, nelle versioni maschile e femminile.

Sochi, le aziende italiane
che puntano alle Olimpiadi

Pur non offrendo tecnologie avanzatissime a causa delle loro attività specifiche, molte altre aziende fornitrici dell’evento sportivo più importante dell’anno prossimo hanno nondimeno preparato articoli speciali e iniziative promozionali per i Giochi come Omega. Per esempio McDonald’s, che da 37 anni consecutivi partecipa attivamente ai Giochi Olimpici, ha messo a punto un menu particolare studiato appositamente per le Olimpiadi invernali 2014. Chi farà visita a Sochi potrà contare sul servizio di una squadra speciale olimpica di impiegati di McDonald’s, comprendente i 350 dipendenti e manager migliori di varie regioni russe. “Il ristorante russo McDonald’s già esistente a Sochi sarà affiancato da altri quattro dislocati in tutto il territorio di Sochi. Due nuovi ristoranti McDonald’s saranno realizzati nelle zone degli impianti olimpici, uno a Pribrezhnaya e uno al Principal Media Center. Nel corso dell’anno, McDonald’s si prefigge di aprire altri 50 punti vendita in tutta la Russia”, ha fatto sapere Svetlana Polyakova, addetta alle relazioni pubbliche della divisione russa di McDonald's.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta