I paperoni del calcio

Kevin Kuranyi, tedesco, attaccante della Dinamo Mosca (fonte: Ria Novosti)

Kevin Kuranyi, tedesco, attaccante della Dinamo Mosca (fonte: Ria Novosti)

Da Hulk a Kuranyi. Chi sono e quanto guadagnano i calciatori più ricchi del campionato russo. Ecco la classifica stilata da Sports.ru

Le cifre non sono quelle del calcio europeo. Ma le star russe del football, guadagnano. E pure bene. Il portale sportivo Sports.ru ha redatto la classifica dei giocatori più pagati. La top 10 è capeggiata da due stranieri: la stella brasiliana dello Zenit, Givanildo Vieira de Souza, conosciuto con il soprannome di Hulk, e l’attaccante della Dinamo Mosca, il tedesco Kevin Kurányi. Il calciatore di nazionalità russa più pagato risulta essere un altro giocatore della Dinamo, il giovane attaccante Alexander Kokorin.

Le cifre che accompagnano la classifica indicano il reddito annuo garantito percepito da ciascun calciatore, comprensivo dello stipendio e del bonus firma, esclusi, però, i bonus vittorie.

1. Hulk (Zenit) - 7 milioni di euro

L’attaccante brasiliano, trasferitosi nel club pietroburghese nell’autunno del 2012 per 60 milioni di euro, sta pian piano diventando un giocatore senza il quale risulterebbe impossibile immaginarsi la squadra di Luciano Spalletti. Solo per la firma del contratto con i blu-bianco-azzurri, Hulk ha intascato 10 milioni di euro. Bisogna, tuttavia, ammettere che si è trattato di un ottimo investimento: il brasiliano è il giocatore più brillante del campionato russo.

2. Kevin Kurányi (Dinamo) - 5,7 milioni di euro

Negli ultimi sei mesi, l’attaccante tedesco ha trascorso più tempo in infermeria che sul campo di gioco. Ciononostante, l’allenatore della Dinamo Mosca, Dan Petrescu, ha più volte ribadito, in varie interviste, di nutrire grandi aspettative su Kurányi, che, dopo essere tornato in formazione, ha segnato, per il momento, un solo gol.

3. Alexander Kokorin (Dinamo) - 5 milioni di euro

Il ct della nazionale russa, Fabio Capello, ha ammesso che, secondo lui, Kokorin ha tutte le probabilità di diventare la principale stella del Campionato mondiale di calcio del 2018, che si terrà in Russia. Effettivamente Alexander ha tutte le carte in regola per raggiungere questo obiettivo; non a caso, da quando è tornato alla Dinamo, dopo aver trascorso un solo mese all’Anzhi, i bianco-blu hanno iniziato a mostrare un bel calcio in attacco e il ventiduenne moscovita ha segnato ben cinque reti in nove partite.

4. Igor Denisov (Dinamo) - 4 milioni di euro

Dall’autunno dell’anno scorso, Denisov ha iniziato ad attirare l’attenzione su di sé più che per la qualità del suo gioco, per tutta una serie di situazioni scandalose. Dopo aver lasciato lo Zenit, dove il giovane giocatore aveva iniziato la sua carriera, ed essere passato all’Anzhi, principalmente per le ottime condizioni finanziarie offertegli dal club di Makhachkala, il centrocampista si è ritrovato alla Dinamo. La squadra moscovita ha acquistato in una sola volta i diritti di sei giocatori dell’Anzhi, a seguito del collasso finanziario di quest’ultima.

5. Lassana Diarra (Lokomotiv) - 4 milioni di euro

Si tratta di un altro calciatore rimasto vittima della rivoluzione dell’Anzhi. Nonostante l'offerta del Monaco, Diarra ha preferito rimanere in Russia e passare al Lokomotiv, dove gli venivano offerte le condizioni finanziarie migliori. Ciononostante, l’esordio di Lassana nel club moscovita non è stato molto positivo: lo dimostrano i cartellini rossi ricevuti dal centrocampista nelle partite contro lo Zenit e il Tom.

6. Yuri Zhirkov (Dinamo) - 4 milioni di euro

Yuri è un altro giocatore che è passato dall’Anzhi alla Dinamo Mosca e che non è ancora riuscito a recuperare del tutto la sua forma fisica originale. Il motivo dietro il suo declino risiede in una serie di infortuni che affliggono il calciatore dallo scorso giugno. Per il momento, Zhirkov ha segnato solo un gol per i bianco-blu.

7. Axel Witsel (Zenit) - 4 milioni di euro

Il centrocampista belga, che è passato allo Zenit assieme al brasiliano Hulk, vanta un posto permanente nella formazione iniziale della squadra pietroburghese ma, per il momento, non si può ancora dire che il suo gioco valga 40 milioni di euro.

8. Moubarak Boussoufa (“Lokomotiv”) - 3, 9 milioni di euro

Il centrocampista marocchino è riuscito in poco tempo a diventare una delle punte di diamante del Lokomotiv: in otto partite ha realizzato quattro assist e una rete contro lo Zenit di San Pietroburgo. Non vi è da stupirsi, pertanto, se in una recente intervista, l’allenatore dei “ferrovieri”, Leonid Kuchuk, abbia espresso la sua profonda gratitudine alla direzione della squadra per aver ingaggiato Boussoufa.

9. Miguel Danni (Zenit) - 3,4 milioni di euro

Il portoghese, assieme a Hulk, è, senza dubbio, il miglior giocatore dello Zenit di questa stagione. Non a caso Danny occupa il secondo posto nella classifica dei capicannonieri del campionato russo con nove gol, dietro solo all’attaccante del Rostov Artem Dzyuba, al primo posto con 10 reti.

10. Yann M’Vila (Rubin) - 3,4 milioni di euro

Yann è uno dei centrocampisti francesi più promettenti, che sei anni fa stava per essere acquistato dall’Arsenal di Londra. Attualmente milita nel Rubin Kazan anche se in questi ultimi tempi passa più tempo all’ospedale che sul campo di gioco. Ciò non gli impedisce, in ogni caso, di continuare a guadagnare discretamente.

Per leggere la versione originale dell'articolo, cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta