L'estate degli scacchi

Doppio appuntamento per i campioni della disciplina, con i Mondiali di Speed chess e di Blitz chess e il torneo Mikhail Tal Memorial a Mosca

La Russia, nel mese di giugno 2013, ha ospitato due importanti tornei di scacchi. Il primo è il Campionato del mondo di Speed chess e Blitz chess, che si è svolto dal 6 giugno nella città siberiana di Khanty-Mansijsk.

Negli ultimi anni Khanty-Mansijsk ha ospitato diversi tornei di scacchi di altissimo livello. "Otto anni fa, quando fu data lettura della richiesta della Federazione Scacchistica della Russia (Fide) di svolgere la Coppa del mondo di scacchi a Khanty-Mansijsk, i membri del Consiglio di presidenza della Fide si misero a spiegare dove si trovava questa città -, ricorda il presidente della Fide Kirsan Ilyumzhinov. - Oggi, probabilmente, non c'è una sola persona nel mondo degli scacchi che non abbia sentito parlare di questa città e non la conosca".

Recod di velocità

Lo Speed chess e il Blitz chess sono considerati le forme più spettacolari del gioco degli scacchi. Nello Speed chess ogni partita ha una durata di 15 minuti, più 10 secondi supplementari per ciascuna mossa fatta dai giocatori.  Nel Blitz i tempi sono ancora più stretti: solo tre minuti per partita, e due secondi aggiuntivi per ciascuna mossa

Impossibile non dare ragione al signor Ilyumzhinov, se si considera che Khanty-Mansijsk ha ospitato le competizioni della Coppa del mondo nel 2005, 2007, 2009 e 2011. Nel 2010 nella città si è svolta la 39ma edizione delle Olimpiadi mondiali degli scacchi e nel 2012 il Campionato mondiale femminile di scacchi.

Il Campionato mondiale di Speed chess è un torneo giovane: si è tenuto per la prima volta nel 2012 nella capitale del Kazakhstan, Astana. Nella prima edizione hanno avuto la meglio i Gran Maestri russi: nello Speed chess il più forte è stato Sergei Karjakin e nel Blitz chess il primato è andato ad Aleksandr Grischuk. Quest'anno tra i favoriti c'erano l'armeno Levon Aronian e il russo Aleksandr Morozevich.

Ancor più rappresentativo è il Mikhail Tal Memorial, il torneo che si è aperto il 12 giugno 2013 a Mosca. Questa competizione, intitolata alla memoria dello straordinario scacchista sovietico Mikhail Tal, si svolge dal 2006. L'elenco dei nomi dei partecipanti al Tal Memorial di quest'anno è impressionante: il campione in carica Viswanathan Anand, lo sfidante per il titolo mondiale Magnus Carlsen, il quattordicesimo campione del mondo Vladimir Kramnik e Boris Gelfand, che si è battuto per il primo posto nella scorsa edizione. Tra i pretendenti al titolo anche Sergei Karjakin, attualmente considerato il più forte tra i Gran Maestri russi. Al torneo di Mosca Karjakin è arrivato in ottima forma, dopo aver conquistato la vittoria nel supertorneo norvegese di Stavanger.

"Lo scorso mese per me è stato molto fortunato, - ha osservato Karjakin in una chiacchierata con il corrispondente di Rossiyskaya Gazeta. - Nel supertorneo in Norvegia ho ottenuto la vittoria più importante della mia carriera. Non capita tutti i giorni di battere sia Viswanathan Anand che Magnus Carlsen; per giunta, per la prima volta ho battuto Levon Aronian con i neri negli scacchi classici. Ma l'euforia del successo ottenuto è già passata. Devo guardare avanti: mi attende il Tal Memorial a Mosca, dove la lotta sarà molto dura. Il mio obiettivo principale, però, è conquistare un buon punteggio complessivo nel Grand Prix: i due giocatori più forti saranno ammessi a partecipare al torneo per il titolo mondiale. Restano due tappe da affrontare; la più vicina è quella di Pechino, dal 3 al 17 luglio 2013".

Gli organizzatori del torneo moscovita hanno cercato di rendere le gare più interessanti e interattive: ciascun appassionato potrà porre delle domande in diretta, durante i match, agli specialisti che commentano l'andamento delle partite.

"È evidente che gli scacchi stanno riacquistando la popolarità di un tempo -, commenta Sergei Karjakin. - Al torneo di Stavanger la gente ha fatto la fila per comprare i biglietti. Spero che a Mosca accada la stessa cosa, tanto più che l'ingresso al Tal Memorial è gratuito".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta