Isinbayeva: Ai Mondiali di Mosca ci sarò

La campionessa russa Elena Isinbayeva (Foto: Reuters / Vostock-Photo)

La campionessa russa Elena Isinbayeva (Foto: Reuters / Vostock-Photo)

La campionessa russa del salto con l'asta conferma la sua presenza all'appuntamento che si terrà dal 10 al 18 agosto 2013. Già in vendita i biglietti

Il vicepresidente dell'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica leggera (Iaaf), Sergei Bubka, ha dichiarato che Elena Isinbayeva sarà in grado di opporre una degna resistenza all'americana Jennifer Suhr e di battersi per la medaglia d'oro ai Campionati del Mondo che si terranno a Mosca.

Secondo Bubka, l'appuntamento sarà uno spettacolo avvincente e il suo successo dipenderà in buona parte dall'affluenza di pubblico. Il 1° marzo 2013 è iniziata la prevendita dei biglietti per il Campionato del Mondo di atletica leggera che si svolgerà a Mosca dal 10 al 18 agosto 2013. Per l'occasione, nella capitale russa, è arrivato il vicepresidente dell'Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica leggera (Iaaf) Sergei Bubka.

Il 6 marzo 2013 Bubka ha parlato ai giornalisti, accompagnato dal segretario generale della Federazione russa di Atletica leggera Mikhail Butov e dal responsabile della Direzione degli eventi sportivi e degli spettacoli di Mosca Aleksandr Polinskij.

"Il campionato del mondo è un evento grandioso al quale parteciperanno i rappresentanti di oltre 200 Paesi -, ha annunciato Bubka. A Mosca gareggeranno delle autentiche stelle dello sport mondiale. Tutti attendono con grandissimo interesse le prestazioni di Usain Bolt, David Rudisha, Allyson Felix e di molte altre star, oltre, naturalmente, a quelle della nazionale russa, che negli ultimi tempi sta facendo vedere dei risultati fantastici. Credo che sarà un campionato del mondo spettacolare e interessante".

"È molto importante che lo stadio sia pieno -, ha sottolineato Bubka. - Speriamo che sarà proprio così. Dall'affluenza di pubblico dipenderà il successo del Campionato mondiale. Le gare potranno essere seguite in televisione da circa sei miliardi di persone!". 

Ad oggi restano a disposizione circa 400mila biglietti. Sono in vendita su Internet e presso le casse dello stadio Luzhniki. Secondo Mikhail Butov, i biglietti si stanno vendendo a un ottimo ritmo. "Contiamo che le gare di ciascuna sessione saranno seguite da 50mila persone. In nove giorni si terranno 13 sessioni -, spiega Butov. - Faremo tutto il possibile per riempire lo stadio. È il nostro principale obiettivo".  

Aleksandr Polinskij ha dichiarato che i prezzi dei biglietti saranno molto democratici. "Il biglietto più economico per assistere alle gare costerà 100 rubli (2,5 euro)", ha annunciato il dirigente. Il pacchetto più caro costerà invece 35mila rubli (1.120 euro): acquistandolo si potrà assistere a tutte le gare per tutti i 9 giorni della manifestazione.

Il 3 marzo 2013 si è concluso il Campionato Europeo indoor, nel quale la nazionale russa ha ottenuto il primo posto a squadre, conquistando 14 medaglie (4 ori, 7 argenti e 3 bronzi). "È stata una delle tappe più importanti nella preparazione dei nostri atleti in vista del Campionato del Mondo -, ha dichiarato Butov. - Ci sono stati molti momenti di grande emozione. A volte abbiamo dovuto lottare per ottenere giustizia. Alcune decisioni arbitrali sono state assai discutibili".     

Nel campionato Usa il record indoor della famosa saltatrice con l'asta Elena Isinbayeva è stato battuto da Jennifer Suhr, che ha superato l'asticella posizionata all'altezza di 5,02 metri. "Considerando la forma impressionante in cui si trova la Suhr, la Isinbayeva potrà battersi per la medaglia d'oro al Campionato del Mondo?", ha chiesto Gazeta.ru a Sergei Bubka, a suo tempo autore di 35 record mondiali nel salto con l'asta.

"Credo che Elena potrà fare una concorrenza agguerrita alla Suhr -, ha assicurato Bubka. - Ha un enorme potenziale. E, come si sa, la concorrenza dà motivazione, è uno stimolo. Credo anche che gareggiare in casa aiuterà Elena ad avere una buona prestazione al Campionato del Mondo e a chiudere in bellezza la sua carriera. Le auguro buona fortuna".

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie