Mosca al 28esimo posto delle regioni dove si beve meno

Tra gli scaffali del reparto alcolici di un supermercato russo.

Tra gli scaffali del reparto alcolici di un supermercato russo.

: Mikhail Mokrushin/RIA Novosti
Cecenia, Inguscezia e Daghestan le realtà più "astemie". San Pietroburgo si posiziona al 30esimo posto

Mosca supera San Pietroburgo nel ranking delle regioni russe dove si beve meno. Lo rivela uno studio realizzato dal Centro Trezvaya Rossiya (Russia Sobria) e dal centro analitico della Camera pubblica russa.

Nel 2016 la capitale russa si è posizionata al 28esimo posto della classifica, due gradini più in alto rispetto a San Pietroburgo.

Secondo lo studio, le realtà russe più sobrie sono Cecenia, Inguscezia e Daghestan, regioni del Caucaso del Nord e a maggioranza musulmana. Le zone dove si regitra il maggior consumo di alcol sono invece la Repubbica dei Komi, la Chukotka e la regione di Magadan, tutte situate in Siberia e scarsamente popolate.

L'indagine è stata realizzata analizzando le vendite di dieci tipologie di bevande alcoliche e il numero di crimini riconducibili a un eccessivo consumo di alcol. 

Qui la versione originale del pezzo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta