KliChat, il nuovo messenger che ti aiuterà a lavare l’auto e fare la spesa

Fra le varie funzioni messe a disposizione da KliChat c'è perfino la possibilità di prenotare un appuntamento dal parrucchiere.

Fra le varie funzioni messe a disposizione da KliChat c'è perfino la possibilità di prenotare un appuntamento dal parrucchiere.

: Vostock-Photo
Il mondo della messaggistica si prepara a una rivoluzione: grazie a una nuova app sviluppata in Siberia e già scaricata da diecimila utenti, oltre a comunicare con i propri amici sarà possibile fissare un appuntamento dal parrucchiere e fare mille altre cose

Un paio di click e con il proprio smartphone si potrà acquistare una polizza auto o avere una consulenza legale. All’inizio di agosto è stato presentato il nuovo programma di messaggistica KliChat: una app che, rispetto a quelle già in commercio, mette a disposizione una serie di funzioni ben più ampia: gli utenti non solo potranno comunicare con i propri amici, ma potranno anche usufruire di diversi servizi: si potrà chiamare un taxi, un carro attrezzi, prenotare un appuntamento dal parrucchiere, fare la spesa e molto altro ancora. 

Una chat per i clienti 

“Oggi vi è la tendenza a fondere il virtuale con il reale, con il mondo offline - spiega Aleksej Penskikh, che coordina il team di sviluppatori del nuovo messenger russo KliChat, nato ad Akademgorodok, a sud-est di Novosibirsk, in Siberia -. Abbiamo la possibilità di prenotare un’auto con un’app. A questa catena però sembra sfuggire solo un anello: il call center. Questo modello ha cominciato a funzionare bene: per esempio, molti centri estetici e altri servizi fissano gli appuntamenti attraverso WhatsApp. Ci siamo quindi chiesti se era possibile trasferire messenger in altri ambiti”. 

I programmatori fanno notare che la loro invenzione è destinata innanzitutto alla business communication. 

“Cosa cerca un utente della business communication nelle app classiche? Il numero di telefono di un collaboratore che salva nella rubrica e poi inserisce nel telefonino tra i contatti e solo allora può contattare una compagnia - dice Penskikh -. Nelle normali chat di messenger tutto si mescola. L’utente sta ‘messaggiando’ coi suoi amici e nello stesso momento gli scrive una banca o un corriere”.

Occorreva quindi integrare l’applicativo e ottimizzare i processi: a occuparsi di questo è stato un team di 10 persone. Ora sono previste tre modalità di comunicazione: l’interazione tra utenti e compagnie, quella tra utenti e utenti e tra compagnie e compagnie.

La procedura operativa è semplice: le compagnie si connettono alla piattaforma KliChat al costo di 15-45 dollari l’anno. Dopo una verifica sulla piattaforma di business-messenger ottengono l’accesso agli utenti. Per questi ultimi l’applicativo è gratuito, basta scaricare l’app da App Store o Play Market. Cosa che hanno già fatto oltre 10mila persone. 

Lo stop ai servizi stranieri

Di recente il Ministero per lo Sviluppo Economico della Federazione Russa ha proposto di proibire l’utilizzo di WhatsApp, Skype, Viber e Telegram ai dipendenti pubblici. Lo scopo è quello di prevenire eventuali fughe di informazioni confidenziali e di lavoro.

Questa iniziativa apre nuove possibilità per il messenger siberiano: i server degli sviluppatori di KliChat si trovano in Russia. “L’amministrazione della Presidenza della Federazione Russa si è posta l’obiettivo di realizzare un nuovo messenger con la modalità di trasmissione protetta dei file. Questa funzione esiste già in KliChat. Tutte le modalità di sicurezza per la trasmissione e la conservazione dei dati sono state inserite da noi”, assicura Aleksej Penskikh.

I programmatori siberiani non pensano di soppiantare nel mercato i messenger stranieri. “La concorrenza con loro ci aiuta a perfezionare le nostre soluzioni”, dice il capo del team di sviluppatori. “Inoltre, abbiamo un nostro segmento che è quello dell’interazione tra utenti e servizi”.

Oggi gli utenti KliChat possono collegarsi attraverso messenger alle compagnie dei taxi, alle imprese che si occupano di impianti e ristrutturazioni, alle associazioni ricreative, ai servizi di autonoleggio e lavaggio auto e a un'infinità di altri servizi. In futuro gli sviluppatori del messenger siberiano prevedono di aggiungere un’app di collegamenti video, attivare un sistema di pagamento per le prenotazioni e gli ordini, e una volta perfezionato l’applicativo, intendono lanciare il loro prodotto sul mercato internazionale.

“Cercheremo di togliere tutto ciò che di superfluo c’è nel prodotto per renderlo ancora più semplice e immediato”, conclude Penskikh.

Ti potrebbe interessare anche: 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta