Sicurezza, in arrivo le nuove telecamere intelligenti per la metro di Mosca

I nuovi sistemi di sicurezza verranno installati all'ingresso di ogni stazione.

I nuovi sistemi di sicurezza verranno installati all'ingresso di ogni stazione.

: Sergej Savostianov/TASS
Verranno installate entro la fine dell'anno e permetteranno di scannerizzare i volti dei passeggeri e seguirli dall'inizio alla fine del loro tragitto

Entro la fine dell’anno, nella metropolitana di Mosca, entrerà in funzione un sistema di videosorveglianza intelligente. Lo ha riferito il direttore della metropolitana moscovita, Dmitrij Pegov, durante un’intervista al giornale Izvestia. “Le nuove telecamere scannerizzeranno i volti di tutti i passeggeri all’ingresso della metropolitana e li seguiranno durante tutto il tragitto, facilitando in questo modo il lavoro della polizia e degli ispettori che si occupano di sicurezza”, ha spiegato Pegov.

Così come ha spiegato lo stesso Pegov, attualmente si sta lavorando al perfezionamento di questa tecnologia: “Credo che sarà di grande utilità non solo per individuare persone e oggetti potenzialmente pericolosi, ma anche per regolare il flusso dei passeggeri e prendere decisioni operative per una pianificazione su larga scala”, ha aggiunto. 

Il direttore della metropolitana moscovita ha quindi spiegato che all’ingresso delle stazioni verranno installate telecamere particolari, molto diverse da quelle esistenti. Quando verrà installata la seconda versione del sistema, le immagini scannerizzate dei volti dei passeggeri verranno poi confrontate con il data-base delle forze dell’ordine. 

“La prima versione sarà in grado di identificare un passeggero all’ingresso e all’uscita della metro e sarà possibile notare se una persona trascorre troppo tempo sulla banchina o in qualsiasi altro luogo. Sarà inoltre possibile identificare gli oggetti che resteranno per troppo tempo immobili”. Nel caso di uno zaino abbandonato, per esempio, il sistema sarà in grado di segnalarlo ed emetterà un segnale.

Inoltre, secondo Pegov, sarà possibile seguire le persone che dimostrano comportamenti strani o aggressivi o coloro che cercano di nascondere oggetti sospetti sotto i vestiti. “Tutte queste informazioni - ha spiegato Pegov -, verranno individuate automaticamente dal sistema”.

“Nel caso in cui il sistema emetta questo segnale - ha concluso -, gli impiegati cercheranno di identificare la persona individuata”. 

Il sistema verrà installato nell’ambito del Pogramma federale per garantire la sicurezza della popolazione e del trasporto, approvato nel 2007 e finanziato dallo Stato.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più