Disastro aereo a Rostov-sul-Don: 62 morti

Le squadre di soccorso sul luogo della catastrofe.

Le squadre di soccorso sul luogo della catastrofe.

: AP
Un Boeing 737-800 della compagnia FlyDubai decollato da Dubai si è schiantato in fase di atterraggio. Nessun sopravvissuto. Forse un guasto tecnico alla base della tragedia

Non c’è stato alcun sopravvissuto nel disastro aereo avvenuto nella notte del 19 marzo, quando un Boeing 737-800 della compagnia FlyDubai, decollato da Dubai, si è schiantato in fase di atterraggio a Rostov-sul-Don. Nella catastrofe i 55 passeggeri e i 7 membri dell’equipaggio sono morti. Gli inquirenti stanno prendendo in considerazione diverse ipotesi alla base del disastro.

Versione 1. Guasto tecnico

Secondo gli esperti russi di aviazione, l’ipotesi del guasto tecnico è una delle più accreditate. “Non è possibile fornire valutazioni precise prima dell’analisi delle scatole nere e capire perché il comandante dell’equipaggio non abbia optato per l’aeroscalo di sicurezza. Nelle ultime due ore prima di atterrare, l’aereo aveva sorvolato l’aeroporto di Rostov-sul-Don”, ha detto a Rbth il comandante di Boeing 777, Aleksej Gavrilenko. 

La stampa tuttavia non parla di guasti prima del decollo e gli esperti concordano sul fatto che i problemi avrebbero potuto verificarsi durante il volo. 

Familiari delle vittime in attesa di maggiori informazioni sul disastro aereo. Fonte: Sergej Pivovarov/RIA Novosti

Versione 2. Errore del pilota

Così come ha detto a Rbth il direttore esecutivo dell’agenzia “Aviaport”, Oleg Panteleev, l’equipaggio era stato informato delle difficili condizioni meteorologiche nella zona. 

“Era stato dato l’annuncio di una tempesta sulla città e ci si aspettavano raffiche di vento fino ai 28 metri al secondo. Il comandante dell’equipaggio ha preso comunque la decisione di decollare. Può essere che abbia sottovalutato le condizioni”.

Secondo il comandate di Boeing 777 Aleksej Gavrilenko, i piloti sono addestrati a volare anche in condizioni di avviso di tempesta e in questo caso non ci sarebbe stato niente di straordinario. 

Versione 3. Attentato terroristico

Così come ha dichiarato il direttore dell’agenzia “Aviaport”, Oleg Panteleev, gli organi di sicurezza prendono sempre in considerazione l’ipotesi dell’attentato. Ma, secondo lui, questa versione sarebbe poco credibile visto che i controllori non avrebbero ricevuto alcuna comunicazione da parte dell’equipaggio di anomalie a bordo.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta