Influenza suina, allarme contagi

A Mosca ci si protegge dai contagi con l'uso di mascherine.

A Mosca ci si protegge dai contagi con l'uso di mascherine.

Kirill Kallinikov/RIA Novosti
Aumentano i casi a Mosca e sale il livello di allerta. Solo negli ultimi giorni si sono registrati 41 malati. I medici: "È epidemia"

Sale il livello di allerta in Russia per l’alto numero di contagi da influenza suina e da gravi infezioni alle vie respiratorie. A Mosca negli ultimi giorni si sono registrati 41 nuovi contagi da influenza suina.

Secondo Elena Andreeva, medico capo del servizio sanitario della capitale russa, la diffusione del virus ha raggiunto il livello di una vera e propria epidemia. Tant’è che la normale soglia di infezioni è stata superata del 37,8%, secondo quanto riporta un documento firmato dalla stessa Andreeva il 25 gennaio. Circa il 61% dei casi riguarda i bambini. 

Dal 18 al 24 gennaio il numero di contagi è aumentato di una volta e mezzo rispetto alla settimana precedente. Allo stesso modo, è cresciuto il numero di pazienti ricoverati in ospedale.

In precedenza la sezione moscovita di Rospotrebnadzor, il servizio federale per la supervisione dei diritti dei consumatori, aveva annunciato che la soglia di contagi era salita del 47% nella regione di Mosca. Oltre 64mila persone la settimana scorsa hanno contratto gravi infezioni alle vie respiratorie e 41 pazienti sono risultati positivi al virus dell’influenza suina.

Qui la versione originale dell'articolo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta