La Russia pazza per il Ritorno al futuro Day

Una scena del film "Ritorno al futuro"

Una scena del film "Ritorno al futuro"

Fonte: kinopoisk.ru
Da Mosca a Tver, in tutto il Paese si celebrano i trent'anni della saga ideata da Robert Zemeckis al grido di "Ciao Marty! Il futuro siamo noi!”

La febbre di Ritorno al Futuro contagia anche i russi. I fan di tutto il Paese festeggeranno infatti l’anniversario della saga ideata da Robert Zemeckis con parate, flashmob e sfilate. 

Così come nel resto del mondo, anche a Tver si terrà il flashmob “Ciao Marty! Il futuro siamo noi!”. I partecipanti si riuniranno nella piazza principale della città vicino all’edificio dell’orologio, dove riceveranno Marty MacFly alle 19:48, seguendo la trama del film. Secondo gli organizzatori, saranno almeno duecento i partecipanti. 

L'autodromo di Sochi ospita un evento dedicato alla saga

Tenendo fede al copione, Marty McFly distribuirà previsioni sul futuro, con l’obiettivo di dimostrare che il futuro dell’umanità non è altro che in mano nostra, e che le cose importanti non possono essere rimandate a domani. Per questo motivo nella piazza verranno raccolti fondi per Madlena Romanovich, bimba che soffre di paralisi cerebrale. 

Anche a Mosca ci si prepara a trascorrere un’intensa notte al cinema. “Guarderemo la trilogia e poi ci fermeremo a discutere sulla possibilità di viaggiare nel tempo”, spiega sorridendo Diana Petrenko, fan del film. “Da piccola guardavo sempre questo film. E se ho una giornata nera, mi metto a guardare Ritorno al futuro. È un film che vorrei mostrare ai miei figli”.

Inoltre c’è gente che “possiede” veramente la DeLorean con la quale Marty McFly ha viaggiato nel tempo. Tra questi, l’imprenditori Oleg Karpov, che vive a Nizhny Novgorod. Karpov ha acquistato la “macchina del tempo” su eBay. Ha cambiato la tappezzeria interna, aggiungendo un impianto stereo. “Ho pensato che sarebbe stato fantastico spostarsi sulla stessa macchina di Marty McFly. I sogni - ha concluso Karpov - devono diventare realtà”.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più