I vantaggi di vivere a Mosca

Dai negozi aperti 24 ore su 24 ai terminali per i pagamenti installati ovunque. RBTH ha chiesto ad alcuni stranieri di elencare le cose che apprezzano maggiormente della capitale russa

Dal crollo dell'Unione Sovietica, la capitale della Russia, Mosca, cominciò a svilupparsi a una velocità vorticosa. Oggi è una megalopoli moderna dove risiedono più di 15 milioni di abitanti. Gli stranieri che arrivano per la prima volta a Mosca temono diverse cose: gli ingorghi, le file, i ladri, le malattie, i prezzi alti. RBTH ha parlato con alcune persone che ci vivono, stranieri provenienti da Croazia, Spagna, Messico, Stati Uniti, e Australia, cercando di capire cosa distingue la capitale russa dalle altre città europee. Sommando le loro risposte si possono evidenziare alcuni vantaggi di vivere a Mosca.

1. Mosca non dorme mai

Foto: Lori / Legion Media

Il primo vantaggio menzionato da tutti gli intervistati è la possibilità incredibile di poter fare acquisti e ottenere servizi a qualsiasi ora del giorno e della notte. “Alle due di notte potete entrare in un negozio di libri in cerca delle ultime novità, alle tre del mattino comprare un laminato in un supermercato di materiali edili, alle cinque acquistare fiori per la ragazza amata e alle sei lavare la macchina”, raccconta il famoso produttore americano Bob Van Ronkel, che risiede a Mosca da più di dieci anni.

L'unica cosa che non si può comprare a Mosca di notte sono gli alcolici. Dopo le undici di sera tutti i negozi di vino sono sigillati.

2. I terminali per pagare internet, le tasse e per fare la ricarica al cellulare

Foto: Tass / Vladimir Smirnov

A Mosca è impossibile restare senza rete mobile. Per tutta la città, nei posti più affollati, nei negozi, nei sottopassaggi, nei ristoranti, nelle farmacie, in metro, sono disposti terminali per il pagamento operativi ventiquattr'ore su ventiquattro. “Basta digitare il numero di telefono, inserire la somma di soldi desiderata e il conto è ricaricato. Lo stesso sistema vale per internet. Semplice e pratico”, sostiene il programmista croato Ivan Vuchkovich. Per pagare i servizi residenziali inoltre non è necessario recarsi in banca. I medesimi terminali accettano tutti i tipi di conti, tasse e persino multe per eccesso di velocità. In Europa è tutto molto più complicato. “In Croazia per esempio, per ricaricare il proprio telefono cellulare è indispensabile acquistare a un chiosco una carta speciale con un codice da inserire nel telefono. E il chiosco, s'intende, non lavora ininterrottamente”, si lamenta Ivan Vuchkovich.

3. Vkontakte VS Facebook

Foto: Ria Novosti / Vladimir Trefilov

Particolarmente famoso per gli stranieri che hanno tanti amici russi è il social network “Vkontakte”. Tale network dispone di un'enorme quantità di video e file audio in lingua russa. Il messicano Alejandro Ordonez si occupa dello sviluppo dei rapporti economici e culturali russo-messicani e per lui Vkontakte non è semplicemente comunicazione, bensì un luogo virtuale dove è possibile guardare film russi, trasmissioni, serie, ascoltare canzoni, studiare lingua russa online sulle pagine di noti professori. “Anche quando non sono in Russia, il russo non lo dimentico”, dice Alejandro. Gli stranieri che usano Facebook osservano nell'applicazione russa un grosso vantaggio: l'assenza dell'enorme quantità di spam che intasa i profili.

4. Le comunicazioni bancarie tramite sms 

Foto: Lori / Legion Media

Alcuni stranieri attivano carte di credito nelle banche russe e gli viene chiesto se vogliono il servizio di informazione bancaria tramite sms. “In Croazia questo significa che il cliente riceve ogni giorno un messaggio sul saldo del proprio conto”, spiega Ivan Vuchkovich. A Mosca invece il messaggio viene inviato a qualsiasi operazione venga effettuata e così i proprietari della carta sanno sempre di quanti soldi dispongono. Questo è utile anche nella battaglia contro i truffatori, in tal modo infatti ci si può sempre rivolgere alla banca non appena arriva un messaggio su un acquisto o un prelievo sospetto.

5. Yandex. Gli ingorghi

Foto: Lori / Legion Media

Tutti gli stranieri temono il traffico moscovita ma pochi conoscono il servizio online che mostra lo stato delle strade in tempo reale. L'applicazione è a tal punto sviluppata che è possibile conoscere la presenza degli ingorghi anche nel vicolo più piccolo. “All'inizio mi faceva paura guardare alla carta interamente rossa di Yandex: il rosso sta a significare che ci sono ingorghi ovunque, poi però ho capito che ciò si verifica nell'ora di punta. L'applicazione aiuta a spostarsi per Mosca e a trovare il momento più adatto per muoversi”, dice l'australiano Michael Alexander, innamoratosi della Russia dopo tre mesi di vita a Mosca.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta