Non solo mimose

Mazzi di fiori da regalare per la Festa della Donna (Foto: Ria Novosti)

Mazzi di fiori da regalare per la Festa della Donna (Foto: Ria Novosti)

Cosmetici, dolci. E magari una sera a teatro dopo aver cenato in qualche ristorante del centro. Ecco, secondo le statistiche, i desideri delle donne russe

La giornata internazionale della Donna, che si festeggia l’otto marzo, fu istituita all’inizio del ventesimo secolo come ricorrenza di stampo socialista e femminista. Tuttavia in Russia l’otto marzo ha perso la sua valenza politica da quando il governo, nel 1966, dichiarò la data un giorno di festa per le banche. Da quasi mezzo secolo l’otto marzo è il giorno in cui tutte le donne russe, senza eccezione, ricevono fiori e altri doni da parte dell’altra metà della popolazione. Quali sono i regali che gli uomini russi tendono a offrire in questa data? E quali sono invece i doni che le donne russe sperano di ricevere?

Secondo quanto emerso da una recente inchiesta del Levada Center, un importante istituto russo di sondaggi, i gusti dei russi non sono molto cambiati dal 1997 (data in cui si tenne il primo sondaggio del genere). I fiori si confermano il dono più apprezzato e diffuso. Nel 2012, circa il cinquantaquattro percento degli uomini interpellati aveva detto che avrebbe regalato dei fiori, e il quarantacinque percento delle donne aveva affermato che li avrebbe accettati con piacere. Un incremento notevole rispetto al 1997, quando il quarantuno percento degli uomini e il trentasette percento delle donne dichiararono che avrebbero, rispettivamente, offerto in regalo e gradito dei fiori. Al secondo posto nell’elenco dei regali più diffusi troviamo cosmetici e profumi, seguiti da dolci.

Nel 2012, sia gli uni che gli altri erano stati scelti dal diciannove percento degli interpellati, mentre nel 1997 circa il ventidue percento degli uomini si era detto propenso a regalare profumi e solo il nove percento di loro optava per la cioccolata. Per gli uomini, i gioielli vengono al quarto posto, con il dodici per cento delle preferenze (2012). Le donne tuttavia la vedono diversamente: per loro i gioielli (ventitré percento) sono il secondo regalo più gradito dopo fiori. Infine, l’undici percento delle donne interpellate amerebbe festeggiare l’otto marzo con una serata al teatro o a ristorante. Peccato che solo il tre percento degli uomini si dica disposto ad accontentarle.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta