Sparatoria in un liceo di Mosca: due morti

Il quartiere teatro della sparatoria, ripreso dall'alto (Fonte: Google)

Il quartiere teatro della sparatoria, ripreso dall'alto (Fonte: Google)

Secondo una prima ricostruzione, ad aprire il fuoco sarebbe stato uno studente della stessa scuola. Ancora sconosciute le cause del folle gesto

È di due morti il bilancio della sparatoria avvenuta questa mattina in un liceo nella periferia di Mosca. Ad apre il fuoco, uno studente della stessa scuola. Ancora sconosciuti i motivi dell’attacco.

Durante lo scontro hanno perso la vita un insegnante e uno studente. 

Secondo quanto riferito dal Ministero degli Interni, i ragazzi tenuti in ostaggio sono stati liberati.

La Russia contro il terrorismo
Visita la nostra sezione 

Sulla base di una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo avrebbe sopraffatto una guardia, facendo irruzione nella scuola n. 263 del quartiere di Otradnoye, a Nord-Est della capitale. 

L’aggressore avrebbe poi preso in ostaggio diversi bambini in una classe di biologia. Un altro poliziotto è stato ferito durante la sparatoria. 

Le immagini televisive hanno mostrato l’edificio circondato da forze di polizia e da mezzi di soccorso. Secondo quanto riportato da Rossiya-24, un elicottero del Ministero delle Situazioni di Emergenza è atterrato vicino alla scuola per trarre in salvo il poliziotto ferito.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta