Effetto Sochi, nuovo record per VKontakte

Il social network russo ha recentemente registrato il record di 60 milioni di visite in un solo giorno (Foto: Kommersant)

Il social network russo ha recentemente registrato il record di 60 milioni di visite in un solo giorno (Foto: Kommersant)

Il più grande social network russo continua a superare Facebook in termini di crescita degli utenti

Secondo quanto riferisce sulla sua pagina il fondatore di VKontakte, Pavel Durov, il social network russo ha recentemente registrato il record di 60 milioni di visite in un solo giorno. Nel 2013, il numero medio giornaliero di visite su VK si è attestato a 56 milioni; 14,5 milioni di utenti del Web ha visitato unicamente questo social network ogni mese, ignorando tutti i servizi concorrenti. Un recente rapporto di Citi afferma che il progetto di Durov si è posizionato ottavo a livello mondiale in termini di tasso di crescita lo scorso anno, seguito da Facebook, attestatosi in nona posizione. Il numero di utenti di VK è cresciuto di quasi il 20 per cento nel 2013.

Effetto Sochi. Gli esperti hanno imputato queste dinamiche di crescita ai recenti scandali che hanno coinvolto VK e alla partnership del network con gli organizzatori delle Olimpiadi invernali di Sochi. Il popolare blog occidentale di tecnologia Mashable descrive VK come "il social media arma segreta delle Olimpiadi". Le Olimpiadi del 2012 sono state etichettate come i primi giochi social del mondo. Le prossime Olimpiadi invernali, che verranno inaugurate il 7 febbraio, avranno anche una maggior esposizione sui social network, sottolinea Alex Huot, responsabile social media presso il Comitato Olimpico Internazionale (CIO ).

La sfida. Facebook e Twitter saranno certamente coinvolti, perché queste due piattaforme vengono utilizzate dalla maggioranza degli appassionati di sport di tutto il mondo. VK, da parte sua, farà il suo debutto in questo ruolo; la sua mission sarà di interagire con la base dei fan russi. Secondo la società di analisi del traffico Internet ComScore, oltre 49 milioni di persone hanno visitato lo scorso luglio VK, passando in media più di cinque ore sul sito. Nello stesso mese, meno di 8 milioni di russi hanno visitato Facebook, ciascuno impiegando circa 30 minuti del proprio tempo. Una media di 10 messaggi viene pubblicata ogni giorno sulla pagina di VK dedicata alle Olimpiadi di Sochi e ciascuno ottiene tra i 500 e i 3.000 mi piace. È ovvio che, pertanto, utilizzare il servizio per promuovere i prossimi Giochi invernali è stata una decisione saggia da parte del CIO.

Fan Experience. Gli utenti russi di Facebook si sono dimostrati totalmente inattivi da questo punto di vista. "La Russia non ha ancora avuto i suoi primi Giochi vissuti attraverso il filtro dei social media e non c'è dubbio che le Olimpiadi saranno le prime della serie", ha riferito Huot a Mashable. "Quello che è davvero emozionante per me è che faremo conoscere la ‘fan experience’ dei russi all’Occidente tramite i social media. Racconteremo anche le storie e le conquiste degli atleti, da quelli occidentali ai russi, contribuendo a costruire un ponte virtuale tra i fan delle Olimpiadi".

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta