Buon compleanno Mosca!

Per gli 866 anni della capitale russa, in programma, nel week end del 7 e 8 settembre 2013, un migliaio di eventi per tutti i gusti e le età

A Mosca è l’ora della festa: sabato 7 e domenica 8 settembre 2013, la città si prepara ad accogliere per il suo compleanno un migliaio di eventi, tra cerimonie e giochi, musica e circo, rassegne culinarie e, naturalmente, il finale mozzafiato dello spettacolo dei fuochi d’artificio.

Per assicurarsi che nulla rovini l’anniversario, gli aerei dell’Aeronautica militare si sono messi in volo per disperdere i nuvoloni che nei giorni precedenti hanno rovesciato secchiate di pioggia sui moscoviti.

Sono trascorsi 866 anni di vita dalla prima menzione ufficiale della città, nel 1147. Da allora la “Terza Roma” ha cambiato aspetto infinite volte e la sua anima eterna è sopravvissuta a incendi, invasioni e faraonici progetti di trasformazione: così dal 1986, nel primo fine settimana di settembre, la capitale russa celebra la sua grandezza nel Giorno della città (“Den Goroda”), voluta dall’allora segretario del Pcus moscovita Boris Eltsin.

Un week end a Mosca

Una festa ogni anno più sentita, tanto da indurre un numero sempre maggiore di coppie a scegliere questa data per il proprio matrimonio.

Tra sabato 7 e domenica 8 settembre 2013, è in programma un migliaio di eventi, eccone una panoramica per i lettori di Russia Oggi.

In entrambi i giorni, lungo l’Anello dei Viali, le strade più eleganti di Mosca ospiteranno dieci aree ricreative a tema, dove sarà possibile passeggiare tra mercatini di artigianato e mostre d’arte, assistere a film e spettacoli teatrali o partecipare a un corso di pittura: Gogolevskij bulvar si trasformerà per l’occasione nel “viale degli artisti”; Nikitskij bulvar in quello dei libri e in Tverskoij bulvar, il “viale dei gourmet”, si potranno assaggiare le specialità offerte da oltre 40 tra caffè e ristoranti della città.

Nel pomeriggio di sabato 7 settembre 2013 il circo Nikulin, il più antico della città, aspetta tutti i bambini in Tsvetnoy bulvar con pony, pappagalli, pitoni ed elefanti, mentre al centro espositivo in viale dei Cosmonauti si tiene il Festival delle Culture del Mondo, una celebrazione gastronomico-musicale da tutti i continenti in onore di Mosca.

Intanto, il Museo Politecnico promette di lasciare tutti a bocca aperta con la mostra Street Art & Science: una carrellata di esperimenti paradossali e cibi “a tema”, tra cui il “menu degli astronauti” e… i piatti invisibili!

Per gli amanti della buona tavola un altro appuntamento da segnare è quello con il Festival della Cucina Slava in Kuznetsky Most: oltre 20 ristoranti e caffè saranno impegnati a far rivivere antiche ricette della tradizione culinaria slava. Il pubblico avrà inoltre la possibilità di partecipare a seminari pratici, conferenze, concorsi di cucina e degustazioni.

Il compleanno di Mosca coincide poi con il gran finale del Festival Internazionale di Musica Militare “Spasskaya Bashnya”, un’entusiasmante rassegna di esibizioni delle migliori orchestre militari del mondo in tutti i principali parchi della città.

Il clou della Giornata di Mosca è senz’altro la manifestazione pirotecnica di sabato 7 settembre 2013, quando in tutti i quartieri, da dodici punti diversi, il cielo di Mosca verrà illuminato da fuochi d’artificio accompagnati da melodie musicali. L’evento è stato preceduto, per tutta l'estate 2013, dal Festival Internazionale dei Fuochi Artificiali, durante il quale i moscoviti stessi hanno potuto votare gli spettacoli più belli in vista dell’esibizione nel “Den Goroda”.

Tra l'altro ci sono ancora più motivi per festeggiare: gli ultimi dati sul turismo segnano infatti un incremento di pernottamenti nel 2013, con un +10 per cento di arrivi per via aerea (2,7 milioni di turisti sbarcati dagli aeroporti cittadini e registrati dal Servizio federale di statistica doganale). Circa tre milioni di turisti hanno soggiornato in alberghi e ostelli nei primi sei mesi del 2013 e, per la prima volta, Mosca si è trovata ad ospitare più visitatori dai Paesi non appartenenti alla Comunità degli Stati Indipendenti che da quelli che ne fanno parte.

Proprio nel giorno del compleanno della città, l’amministrazione comunale inaugura un nuovo percorso per gli autobus turistici a due piani, mentre per sabato e domenica la metropolitana allunga di un’ora l’apertura (fino alle due di notte).

Quella che fu la “città dalle bianche pietre” o la “città delle quaranta volte quaranta chiese” conserva dunque il fascino che conquistò i viaggiatori dei secoli passati, nonché il suo posto speciale nel cuore dei russi: “Chi vuole capire la Russia - scriveva Anton Cechov, - deve vedere Mosca dalla Collina dei Passeri”.

Per maggiori informazioni sulle iniziative del Giorno della Città di Mosca cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta