Il mio grosso grasso matrimonio... russo

Il matrimonio russo moderno ha lo scopo di evidenziare l'individualità della coppia, con addobbi considerati kitsch all'estero (Foto: Reuters)

Il matrimonio russo moderno ha lo scopo di evidenziare l'individualità della coppia, con addobbi considerati kitsch all'estero (Foto: Reuters)

Agosto in Russia è il mese delle nozze: la maggior parte dei futuri sposi è pronta a spendere cifre enormi per la festa e la luna di miele

Agosto in Russia è il mese dei matrimoni. La maggior parte dei futuri sposi è pronta a spendere cifre enormi per la cerimonia e la luna di miele. Molti ritengono che tutto debba essere bello e costoso perché ne rimanga per sempre il ricordo: bello secondo le antiche tradizioni russe, costoso perché segue i dettami della moda.

Un po’ di storia

Le autentiche nozze russe osservano il seguente rito: la richiesta di matrimonio (in russo svatovstvo, ndr), la presentazione (della fidanzata al fidanzato), la festa di fidanzamento (pomolvka), l’addio al nubilato/celibato, il cosiddetto treno nuziale (la processione che accompagna lo sposo a casa della sposa), il riscatto di nozze (una somma simbolica che lo sposo paga per far uscire la sposa di casa), il matrimonio, la passeggiata, il banchetto nuziale.

Foto: Reuters

Un tipico matrimonio sovietico (Foto: Reuters)

Lo “svatovstvo” era la tradizione secondo cui si chiedeva la fidanzata in moglie. C’erano pronube ingaggiate per l’occasione che fungevano da intermediarie e non solo raccomandavano la promessa sposa, ma la aiutavano nell’organizzazione del fidanzamento e nella ricerca di un fidanzato adatto.

In Unione Sovietica il rito del fidanzamento non veniva osservato, mentre i giovani d’oggi lo vedono per lo più come qualcosa di arcaico che ha già fatto il suo tempo. Nonostante ciò, nelle grandi città, ci sono non poche agenzie matrimoniali, dove dietro uno specifico compenso le intermediarie matrimoniali aiutano a trovare e a mettersi in contatto con il ragazzo o la ragazza che hanno fatto colpo. Le agenzie sono un fenomeno piuttosto recente, seppure negli ultimi due anni la popolarità di tali servizi sia cresciuta in modo esponenziale. Ne ha parlato dettagliatamente a Russia Oggi Olga, una mediatrice matrimoniale di professione, consulente dell’agenzia matrimoniale “Vis-à-vis”.

Il boom dei matrimoni russo-cinesi

“Abbiamo un colloquio con il cliente, ne testiamo il temperamento e i tratti del carattere ed elaboriamo la strategia di azione. Alcuni preferiscono cercare da soli, scelgono i candidati e mostrano le loro fotografie; altri invece si affidano totalmente a noi. Negli ultimi tempi ci chiamano soprattutto gli stranieri. Non è una cosa sorprendente, dopotutto le ragazze russe sono più femminili, efficienti e premurose”. Olga racconta che tra i clienti stranieri sono i cittadini europei a rivolgersi con maggiore frequenza all’agenzia.

Secondo un antico rito il promesso sposo e la promessa sposa non dovevano vedersi a tu per tu. Il loro incontro (in russo smotriny) avveniva rigorosamente in presenza dei genitori, i quali, se rimanevano soddisfatti dalla scelta della pronube, comunicavano il fidanzamento (pomolvka rukobitie). Nell’antica Rus l’annuncio avveniva a tavola ed era di norma il padre della ragazza a darlo. Dopo la festa di fidanzamento i genitori stabilivano il giorno e il luogo della celebrazione solenne.

Il giorno prima delle nozze era consuetudine organizzare la festa di addio al nubilato/celibato. Andare alla banja era uno degli elementi fondamentali e si accompagnava con canti e gesti rituali.

Il matrimonio durava alcuni giorni, il primo dei quali solitamente il futuro sposo portava la dote a casa della promessa sposa (che serviva da “riscatto speciale”), quindi si organizzava il banchetto nuziale. La richiesta di riscatto poteva durare alcune ore ed era accompagnata da varie prove ed esami dello sposo. Spesso gli si chiedeva di riconoscere la sua promessa tra alcune ragazze travestite. Al riscatto seguiva la celebrazione in chiesa dove i due futuri sposi si dirigevano ciascuno con il suo seguito (il “treno nuziale”) e i testimoni.

Il secondo giorno di matrimonio era abitudine preparare alcune pietanze per i genitori di entrambe le parti, cantare canzoni e fare passeggiate celebrative in onore dello sposalizio.

Le nozze oggi

Sposarsi a Mosca: cronaca di ordinaria follia

Nella Russia del XXI secolo è difficile incontrare persone che seguano con rigore le regole antiche. Delle tradizioni del passato gli sposini del terzo millennio hanno conservato il banchetto nuziale, il fidanzamento e la celebrazione (anche se le ultime due tradizioni sono diventate una questione di moda più che di rispetto). Ogni anno che passa le esigenze dei futuri sposi crescono e con loro anche il conto presentato dall’agenzia per i servizi richiesti. Risulta particolarmente caro il matrimonio che include la registrazione della residenza fuori città o all’estero. Anche festeggiare in un buon ristorante non è propriamente economico.

“Oggi le agenzie si adeguano a ogni budget, - commenta Aleksandrina Remez, manager e wedding planner dell’agenzia “Pozhenimsja.ru”. - Nella mia esperienza ci sono stati casi in cui i promessi sposi hanno organizzato la festa di matrimonio a Mosca con soli 100.000 rubli per 50 invitati. In teoria è la coppia che sceglie quanto può spendere. Abbiamo avuto matrimoni per cui sono stati spesi due, tre miliardi di rubli; la somma comprende anche i servizi dei fotografi più bravi e meglio pagati, degli operatori e di tutto il personale”.

“Oggi la maggior parte delle coppie vuole che il matrimonio sia organizzato da un designer, presenti un’interessante scelta cromatica e sia in qualche modo legato alla storia di come i fidanzati si sono conosciuti”.

In media ci vogliono dai due ai quattro mesi per organizzare un matrimonio. Le coppie più previdenti iniziano a occuparsi del “giorno più importante della loro vita” un anno prima dell’evento, prenotano il ristorante, scelgono la data.

Il matrimonio russo moderno, a detta di Remez, è una scommessa sulla personalità della coppia. Fino a due-tre anni fa molte coppie amavano organizzare feste a tema in stile gangster di Chicago anni Venti, retro anni Ottanta o in stile antico russo. In quei casi la tradizione incontrava la contemporaneità.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta