Lingue in estinzione

Le lingue degli indigeni di Sakhalin sono a rischio di estinzione. Nella foto, un'ensemble folkloristica (Credit: RIA Novosti)

Le lingue degli indigeni di Sakhalin sono a rischio di estinzione. Nella foto, un'ensemble folkloristica (Credit: RIA Novosti)

Gli idiomi dei popoli originari di Sakhalin stanno per scomparire. Come salvarli?

Le lingue dei popoli originari di Sakhalin stanno per scomparire. È quanto riportato da SakhalinMedia.ru con riferimento a Dmitri Funk, responsabile del Dipartimento del Nord e della Siberia presso l’Istituto di Etnologia e Antropologia dell’Accademia russa delle Scienze.

“La situazione linguistica dei popoli aborigeni di piccole dimensioni è pessima, - afferma lo studioso, spiegando che attualmente esistono al mondo 6.000 lingue. - Le previsioni dicono che nei prossimi cento anni circa il 90 per cento di queste lingue non esisterà più, che lo si voglia oppure no. Cosa succederà con le lingue di Sakhalin è difficile dirlo, ma a giudicare dalla rapidità con cui stanno sparendo, le previsioni non sono le più confortanti”.

Foto: PhotoXPress

Un'anziana donna della città di Okha, a Sakhalin (Foto: PhotoXPress)

Il ricercatore spiega che la lingua ujlta (conosciuta anche come lingua oroka, ndr) di cui è stato da poco pubblicato un sillabario, potrebbe presto scomparire del tutto. Sono due le anziane madrelingua più attive: una vive sul fiume Val, l’altra a Nogliki. La prima lascerà l’isola quest’anno, l’altra si sposterà in Siberia fra tre anni. Nel gruppo settentrionale questa lingua è parlata da dieci persone al massimo.

 

A Poronaysk i gruppi settentrionale e meridionale sono piccoli. Tra le misure elencate da Dmitri Funk per contrastare il fenomeno c’è quella di riunire gli insegnanti delle lingue nazionali in un seminario di metodologia per spiegare le tecniche di studio intensivo delle lingue straniere. Come afferma Funk, tali lingue sono diventate in sostanza delle lingue straniere e dobbiamo trattarle secondo quest’ottica. Quest’anno sono stati realizzati dei manuali per adulti di lingua shor e teleuta.

 

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta