A Mosca arrivano i robot per le consegne a domicilio: il progetto di Yandex diventa realtà

Ufficio stampa
Dopo i test in azienda, i primi fattorini-robot sono stati avvistati per le strade della capitale: si fermano al semaforo e lasciano passare i pedoni. I robot “gentili” saranno presto a disposizione anche di altre aziende per il trasporto di pacchi di piccole dimensioni

È iniziata la sperimentazione, per le strade di Mosca, dei robot-corrieri del nuovo servizio Yandex-Rover. La notizia è stata segnalata da un utente di Pikabu, un sito russo simile a Reddit, e confermata a Russia Beyond dall’ufficio stampa di Yandex.

“Ieri sera stavo aspettando mia moglie che tornava dal lavoro e ho visto il robot per le consegne di Yandex. Si è fermato per far passare le persone e poi ha continuato per la sua strada”, ha scritto un utente che si firma Rovenant.

Nei commenti, anche l’utente Mike40 ha raccontato di aver incrociato Yandex.Rover per le strade della capitale. Secondo la sua testimonianza, il robottino stava aspettando il verde, fermo a un semaforo. “Quando è scattato il verde, ha attraversato l’incrocio strisciando e ha proseguito oltre”. 

I passanti hanno descritto il robot come “incredibilmente gentile”, e lo hanno paragonato al personaggio WALL-E del cartone animato della Pixar. 

Il colosso russo Yandex ha presentato il robot Yandex.Rover nel novembre 2019; sul blog della società, viene paragonato a un rover lunare su sei ruote, alto circa mezzo metro.  

Il robot è stato progettato per consegnare piccoli pacchi, che vengono sistemati all’interno di uno speciale compartimento nel corpo della macchina. Nessuno lo guida: il robot infatti si muove automaticamente, riconosce gli ostacoli e cede il passo ai pedoni e agli animali. Ovviamente gli operatori osservano il comportamento del rover a distanza, per evitare collisioni e incidenti.

Inizialmente Yandex-Rover ha consegnato documenti e oggetti di piccole dimensioni all’interno del quartier generale di Yandex, poi, nell’aprile 2020, il robot è stato testato nel parco tecnologico di Skolkovo, fuori Mosca, con le stesse funzioni. Ad agosto, la sperimentazione a Innopolis, in Tatarstan. I compiti venivano assegnati al robot direttamente dagli impiegati attraverso i loro smartphone. A luglio, poi, il robot è stato messo in circolazione per le strade di Mosca per raccogliere dati per una ricerca sull'intelligenza artificiale. 

“Al momento la nostra ‘flotta’ è composta da una dozzina di rover - ha fatto sapere l’ufficio stampa di Yandex -. Per alcuni è ancora in corso la fase di test, mentre due stanno già lavorando in forma permanente a Skolkovo. In futuro, questi robot potranno essere usati non solo per i servizi di Yandex, come Yandex.Eda (consegna di cibo a domicilio) e Yandex.Lavka (consegna della spesa a domicilio), ma saranno messi a disposizione anche di altre aziende che hanno bisogno di portare piccoli pacchi dal punto A al punto B, e per i servizi di logistica”. 

 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie