Italia e Russia sempre più vicine

La mostra "Giuseppe Verdi, Musica e cultura", fino al 31 agosto nella tenuta-museo Shalyapin di Mosca (Foto: ufficio stampa / Ambasciata italiana a Mosca)

La mostra "Giuseppe Verdi, Musica e cultura", fino al 31 agosto nella tenuta-museo Shalyapin di Mosca (Foto: ufficio stampa / Ambasciata italiana a Mosca)

Le celebrazioni per la Festa della Repubblica e i colloqui sulla questione ucraina. L’omaggio a Giuseppe Verdi e le nuove collaborazioni in ambito cinematografico. Le ultime attività dell’Ambasciata italiana a Mosca

Il mese di giugno è stato particolarmente intenso per Denezhny Pereulok, dove le attività si sono susseguite su molti fronti. Le celebrazioni per la Festa della Repubblica, svoltesi il 3 e 4 giugno con due grandi ricevimenti dedicati l’uno alla società russa e alla comunità internazionale e l’altro agli italiani che vivono e lavorano in Russia, hanno avuto particolare successo trasformandosi anche in una vetrina del Made in Italy. Dagli scooter Vespa, agli ultimi modelli della Ferrari, dalle moto Agusta, ai migliori prodotti dell’enogastronomia.

Numerosi gli eventi collegati all’Anno Incrociato del Turismo italo-russo, a partire dal Gala promozionale di fine maggio del Resort “Forte Village”, nome di eccellenza dell’hotellerie di lusso italiana nel quale lo Chef Stellato Gordon  Ramsey ha realizzato per gli ospiti presenti in Ambasciata un menu ispirato ai sapori della Sardegna e della cucina mediterranea.

Al Museo di Architettura di Mosca è stata inaugurata la Mostra “Un.IT” dedicata ai 49 siti Unesco italiani, che unisce 150 lavori unici di quattordici importanti fotografi che hanno ritratto centri storici, aree archeologiche, monumenti e paesaggi in un viaggio da Nord a Sud alla scoperta del patrimonio culturale e architettonico italiano, dal Colosseo, alla Val d’Orcia, alle Cinque Terre ad Assisi a San Gimignano e Pompei.

La mostra "Giuseppe Verdi, Musica e cultura", fino al 31 agosto nella tenuta-museo Shalyapin di Mosca (Foto: ufficio stampa / Ambasciata italiana a Mosca)

Si sono poi svolte una conferenza stampa e una serata in Ambasciata, con la partecipazione di personalità del mondo del cinema e dei protagonisti delle ultime co-produzioni italo-russe, in occasione della prima del film “Amori elementari”, presentato alla 36ma edizione del Moscow International Film Festival. “Amori elementari”, dopo il successo di “Dieci Inverni” (2009), ripropone una storia di amicizia tra Russia e Italia, questa volta tra adolescenti, girata tra Roma, le Dolomiti e Mosca.  Ospiti della Conferenza Stampa i produttori Roberto Bessi e Uliana Kovaleva, il regista Sergio Basso, il protagonista Andrei Chernishev e gli attori bambini, Anna Potebnia e Maksim Bichkov. Ospite speciale della serata il celebre regista Nikita Mikhalkov, Direttore del Festival cinematografico moscovita, mentre sono stati anche presenti gli attori Nino Frassica, Paolo Conticini, Andrea Preti, Roberto Carrubba e Armando Pizzuti, che recitano nel nuovo film co-produzione italo-russo, “Di tutti i colori”, sul mondo della moda attualmente girato nella cornice della Piazza Rossa e del GUM.

Il cast del film “Amori elementari”, presentato alla 36ma edizione del Moscow International Film Festival (Foto: ufficio stampa / Ambasciata italiana a Mosca)

A fine giugno è stata  presentata alla stampa la mostra "Giuseppe Verdi, Musica e cultura", che sarà ospitata dal 1° luglio al 31 agosto presso la tenuta-museo Shalyapin di Mosca. L’esposizione mira a far conoscere la vita e le opere del grande compositore in rapporto con le vicende storiche e politiche italiane, attraverso materiali documentari originali e una selezione di opere, come dipinti, disegni, incisioni, giornali satirici dell'Ottocento e cimeli. L’iniziativa si inserisce nel quadro del programma previsto dal Comitato Nazionale della Presidenza del Consiglio per le Celebrazioni del Bicentenario della nascita del compositore.

Si è ugualmente ravvivato il flusso dei contatti a livello istituzionale con la visita a Mosca, su invito del Presidente della Commissione Affari Esteri del Consiglio della Federazione russo Michail Margelov, di una delegazione della Commissione Affari Esteri del Senato italiano guidata dal suo Presidente Pier Ferdinando Casini. Al centro dell’incontro tra le due Commissioni, che hanno ribadito l'importanza di mantenere vivo il canale del dialogo interparlamentare, vi è stata la crisi ucraina con le sue negative ripercussioni sul piano dei rapporti UE-Russia.

La mostra “Un.IT” dedicata ai 49 siti Unesco italiani (Foto: ufficio stampa / Ambasciata italiana a Mosca)

Il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri ha partecipato alla 4a edizione del Forum Giuridico Internazionale di San Pietroburgo, manifestazione di alto valore scientifico e istituzionale nata nel 2011 su iniziativa russa. Per lui un programma molto intenso che ha incluso un incontro bilaterale con il Ministro della Giustizia russo, Aleksandr Konovalov, nel corso del quale sono stati affrontati i temi della cooperazione in campo giuridico, nell’ambito del Programma bilaterale in vigore tra i due Ministeri e degli impegni connessi al semestre di Presidenza italiana dell’UE.

 

Tra le altre attività la missione economico-commerciale italiana a Ekaterinburg, dove l’Ambasciata ha guidato una ventina di aziende del settore della meccanica strumentale e ha incontrato le Autorità della città e della Regione di Sverdlovsk, il seminario sulla cooperazione italo-russa con il Consiglio Russo per gli Affari Internazionali (RIAC) e la presentazione in Ambasciata in collaborazione con Banca Intesa Russia del volume “Italia in cirillico”, una bibliografia curata dalla professoressa Pavan dell’Università di Firenze che raccoglie le pubblicazioni in lingua russa di opere italiane edite tra il 1913 e il 2013.

L’Ambasciatore Ragaglini ha infine rilasciato numerose interviste nell’ultima decade di giugno. Da quelle con il popolare tabloid Moskovsky Komsomolets e con i canali televisivi Rossia 2 e TVZentr, dedicate ai Mondiali di Calcio in corso in Brasile e alle relazioni sportive italo-russe, a quelle molto ampie con l’agenzia Interfax e il portale di informazione Gazeta.ru, che hanno spaziato su quasi tutti gli aspetti della collaborazione bilaterale tra i due Paesi anche in vista del semestre italiano di Presidenza dell’UE.  

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta