Hamantashen, triangoli di bontà

Una ricetta di origine ebraica, per deliziosi biscotti farciti con semi di papavero

La cucina russa è composta da un’infinita varietà di piatti etnici e regionali. Fra questi, non è raro imbattersi in ricette di origine ebraica, che uniscono gli ebrei russi a quelli tedeschi, polacchi, dei paesi baltici e dell'Asia centrale sefardita, unendo ingredienti e spezie della cucina mediterranea.

La festività ebraica di Purim, che varia di anno in anno, ma cade di solito in primavera, viene accompagnata da dolci di forma triangolare chiamati "Hamantashen" o "Orecchie di Haman". Questi biscotti burrosi, che sembrano quelli della pasticceria, vengono tradizionalmente farciti con un delizioso ripieno di semi di papavero. Sono divertenti da preparare con i bambini, e sia la pasta frolla, che il ripieno possono essere preparati in anticipo.

Questa ricetta proviene dal meraviglioso libro di Claudia Rodin “Il libro della cucina ebraica”, che rappresenta una lettura obbligata per chiunque decida di intraprendere un viaggio alla scoperta della tradizione culinaria.

Syrniki con cascata di ciliegie

Ingredienti

Pasta frolla:

1-3/4 di tazza di farina (250 grammi), più farina da spolverare

Un pizzico di sale

3 cucchiai di zucchero

150 grammi di burro freddo, tagliato a dadini sottili

½ cucchiaino di estratto di vaniglia

2 cucchiaini di arancia finemente grattugiata

¼ di cucchiaino di pimento a terra

¼ di cucchiaino di chiodi di garofano macinati

1 tuorlo d'uovo, a temperatura ambiente

1 uovo (per creare la glassa per i biscotti)

latte, se necessario

Per il ripieno:

1 tazza di semi di papavero

¼ di tazza di latte intero

2 cucchiai di miele

4 cucchiai di zucchero

4 cucchiai delle migliori prugne secche, tritate finemente

2 cucchiai di scorza di limone grattugiata

1 cucchiaio di Cointreau

1-1/2 cucchiai di burro non salato

Preparazione:

1. Preparate l'impasto almeno 3 ore prima del tempo in cui si desidera cuocere i biscotti, poiché necessita di riposare nel freezer.

Freschi dessert a base di fieno

2. In un frullatore unite la farina, il sale, il pimento, la cannella, lo zucchero e l'estratto di vaniglia. Aggiungete il burro tagliato a dadini e mescolate fino a quando il burro non è fuso con il resto dell’impasto. Aggiungete il tuorlo d'uovo e impastate fino a quando la pasta non forma una palla morbida.

3. Avvolgete la pasta nella pellicola e congelate per almeno un'ora o fino a 12 ore.

4. Mentre la pasta è nel congelatore, preparate il ripieno di semi di papavero: unite i semi di papavero e il latte in un pentolino e cuocete a fuoco medio basso, mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando il liquido non viene assorbito e il composto assume la consistenza della sabbia bagnata.

5. Aggiungete il miele, le prugne, lo zucchero e il burro e cuocete per altri 10 minuti a fuoco basso. Infine, aggiungete la scorza di limone e il Cointreau, mescolate, poi lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

6. Preriscaldate il forno a 190° C e regolate la cremagliera del forno al livello medio.

7. Preparate una teglia per biscotti con carta da forno e prendete a portata di mano una spatola, uno stampino per biscotti o un bicchiere e un tagliapasta.

8. Infarinate una superficie di lavoro pulita e con un mattarello stendete la pasta fino a quando non raggiunge circa i 3 centimetri di spessore. Poi tagliate la pasta in cerchi utilizzando un bicchiere o un taglierino per biscotti. Mettete i cerchi sui fogli di carta da forno per biscotti già preparati.

9. Disponete un cucchiaino scarso di ripieno al centro della pasta, facendo attenzione a non usarne così tanto da farlo fuoriuscire dai lati del biscotto. Chiudete i cerchi in modo da dare una forma triangolare con il ripieno al centro che fa capolino. Bagnate le dita e premete gli angoli per assicurarvi che i triangoli non si aprano durante la cottura . Spennellate leggermente l'uovo sbattuto sopra il biscotto e infornate per circa 17 minuti nel forno preriscaldato.

10. Lasciate che i biscotti appena sfornati riposino sul vassoio per 5 minuti, poi rimuoveteli con attenzione con una spatola e lasciateli raffreddare completamente. I biscotti sono delicati, quindi se li state imballando per regalarli come doni, utilizzate alcuni strati di carta velina! 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta