Il diritto societario in pillole

Il tasso di disoccupazione in Russia è stabilmente posizionato intorno al 5 per cento (Foto: Itar-Tass)

Il tasso di disoccupazione in Russia è stabilmente posizionato intorno al 5 per cento (Foto: Itar-Tass)

Le questioni attinenti alla vita societaria e al rapporto tra questa e i propri soci così come sono regolate in Russia

La responsabilità dell’azionista in una società di capitali è limitata all’investimento fatto dallo stesso nell’azienda, alla stregua delle nostre società a responsabilità limitata.

La registrazione di una persona giuridica richiede non meno di tre settimane, con la possibilità di arrivare fino a sei settimane in caso di particolari complessità o di richiesta avanzata da un investitore straniero (che deve presentare i documenti tradotti in cirillico e con l’approvazione del notaio). Il numero massimo di partecipanti è limitato a 50 persone, ciascuna delle quali deve procedere in proprio alla registrazione, con un esborso intorno ai 4mila rubli (intorno ai 100 euro).

Per la spa, il capitale sociale minimo obbligatorio è di 100mila rubli (circa 2.500 euro), mentre nel caso della srl si scende a 10mila rubli (250 euro). In seguito alla registrazione, possono essere aperti conti correnti bancari in rubli e in valute estere.

Se per due anni consecutivi il patrimonio netto risulta inferiore al capitale sociale minimo fissato per legge, la società finisce in liquidazione. Se non avviene per via volontaria (su indicazione dei soci), le autorità amministrative possono presentare istanza di liquidazione in sede giudiziaria e i creditori possono richiedere la cessazione anticipata o l’adempimento degli obblighi e l’indennizzo per eventuali perdite. In caso di insolvenza, la normativa fallimentare russa garantisce la tutela dei creditori e delinea le procedure da seguire.

Fonte: Guida per gli operatori economici italiani nella Federazione Russa

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta