Tendenze, in Russia si mangia a casa

I russi preferiscono mangiare cibi preparati a casa, piuttosto che andare a cena fuori (Foto: Itar-Tass)

I russi preferiscono mangiare cibi preparati a casa, piuttosto che andare a cena fuori (Foto: Itar-Tass)

Un sondaggio rivela che i russi sono coloro che amano di più la cucina casalinga, perché ritenuta in assoluto la più sana

Tra chi ama più di tutti la cucina casalinga, nel mondo, ci sono i russi. Così rivelano i risultati del sondaggio "La Misura di una tazza nel mondo: tendenze culinarie internazionali 2013", promosso dal più grande portale internazionale di cucina, Allrecipes.

I russi preferiscono, dunque, il cibo sano, preparato in casa con i prodotti più comuni e non semilavorati, osservano gli esperti. "Per questo in Russia si conserva la tradizione di raccogliere tutta la famiglia intorno alla tavola non solo per mangiare insieme, ma anche per passare del tempo insieme", osserva l'autore di libri di cucina Stalik Chankishiev.

"Preparare a casa è meglio, perché la cucina casalinga e la tavola di casa sono qualcosa che unisce la famiglia, che rende un gruppo di persone una famiglia. La società contemporanea, di qualsiasi popolo e in qualsiasi Stato, si costruisce intorno ai valori della famiglia: tavola da pranzo e focolare domestico sono il centro della famiglia, ne sono assolutamente convinto. Se tornare a queste tradizioni permettesse di rafforzare i valori della famiglia, bisognerebbe rallegrarsene".

Russi e polacchi, secondo i dati dei sociologi, sono tra coloro che amano più di tutti la cucina casalinga. Meno di tutti, secondo il sondaggio, cucinano in casa tedeschi e canadesi. In generale, nel 2013, in molti Paesi la gente ha iniziato a cucinare a casa più spesso rispetto agli anni precedenti. L'80 per cento degli intervistati ha dichiarato che il miglior pasto è quello cucinato in famiglia, per questioni di salute, di varietà gastronomica e di passione per la cucina. Difatti, la qualità del cibo casalingo è più facile da controllare: sappiamo quali sono gli ingredienti contenuti. Gli amanti della cucina casalinga, osservano i sociologi, più degli altri preferiscono la verdura e la frutta fresca, cereali e pasta.

I ricercatori hanno rilevato un altro fatto curioso: tra coloro che amano mangiare al ristorante, ci sono più donne che uomini. Le rappresentanti del gentil sesso spiegano la loro scelta con il fatto che, andando a mangiare fuori, evitano i loro doveri da cuoca.

A incidere è anche l'età: tra gli intervistati d'età minore ai 34 anni, dimostra la preferenza per la cucina casalinga meno della metà di loro; mentre, tra le persone che ha più di 45 anni, a voler mangiare a casa è l'89 per cento di loro. Le persone di mezza età non si abituano così facilmente a ciò che non rientra nella loro cucina abituale, mentre per la gioventù questo non è solo un modo per socializzare, ma anche per provare qualcosa di inconsueto ed esotico, osserva il caporedattore della rivista Eda, Alexei Zimin: "È una tendenza internazionale, il mondo diventa più aperto, la penetrazione delle culture, comprese anche quella culinaria, avviene praticamente senza ostacoli. È proprio la novità a interessare la gioventù, non importa se riguarda cibo, musica, moda o cinema. Per questo sono più interessati a mangiare qualcosa di italiano, francese o vietnamita, rispetto al cibo dei padri. Per questo è forse più una questione psicologica e non di gusti".

Inoltre, sono più le persone non sposate che preferiscono mangiare fuori; mentre gli uomini sposati ritengono sia meglio andare a pranzo a casa, piuttosto che al ristorante, perché la moglie cucina bene. La maggior parte dei russi sogna una compagna che sia una cuoca bravissima.

Per leggere l'articolo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie