Nel 2013 dell'Ambasciata c'è anche l'architettura

A Villa Berg si preparano gli eventi culturali dell'anno, continuando allo stesso tempo a lavorare per il consolidamento delle relazioni commerciali tra Italia e Russia

Dopo le molte attività del 2012 e del quadrimestre di fine anno di Exhibitaly, la rassegna che ha portato al Krasny Oktyabr di Mosca le eccellenze della produzione italiana d'oggi, l'Ambasciata d'Italia a Mosca inizia il 2013 con progetti altrettanto ambiziosi.

Continua la presenza su Facebook e la rubrica quindicinale su Russia Oggi; prosegue la “Finestra delle opportunità”, un servizio che traduce e seleziona per le aziende italiane i bandi di gara pubblicati dal Governo Federale e dalle Regioni russe, e viene ampliato quello della “Rassegna stampa” a cura dell'Ambasciata. Ogni giorno una selezione di articoli apparsi sulla stampa russa su vari temi, soprattutto di interesse italiano, sarà disponibile, tradotta, per i visitatori del sito Web di Denezhnij pereulok 5.

Mentre trascorrono gli ultimi giorni delle esposizioni al Museo Pushkin del Codice sul Volo degli Uccelli di Leonardo e delle opere marchigiane di Lorenzo Lotto, nel 2013 riprenderanno gli attesi appuntamenti con le “opere uniche” in Ambasciata: a marzo è già confermato il Ritratto di Andrea Doria nelle vesti di Nettuno di Agnolo Bronzino, uno spettacolare quadro denso di simbolismi e di misteriosi riferimenti mitologici; successivamente arriverà una Venere di Botticelli, quadro pieno di fascino oggi in mostra a Pechino.

Sulla falsariga del formato consolidatosi durante l'Anno della Cultura e della Lingua italiana in Russia (2011), l’opera sarà esposta per qualche giorno per una ristretta platea a Denezhnij pereulok - dove si terranno anche i tradizionali "Caffe' con...", gli appuntamenti con la cultura contemporanea russa a confronto con il maestro italiano -, prima di andare al Museo Pushkin in visione a un pubblico più vasto.

La cerimonia di consegna dell'onorificenza dell’Ordine della Stella d’Italia al Governatore della Regione di Vladimir, Nikolaj Vinogradov (Foto: Ufficio Stampa)

La proposta culturale dovrebbe inoltre culminare in una mostra dedicata a un altro grandissimo artista italiano: dopo che nel 2011 era arrivato a Mosca Caravaggio, il 2013 potrebbe celebrare Tiziano.

Se il 2012 è stato l'anno della Guida agli investimenti italiani in Russia, di Russia Italiana e del libro su Villa Berg – che l'Ambasciatore Zanardi Landi ha a gennaio illustrato nel corso di un'intervista alla radio Ekho Moskvi –, il 2013 si aprirà con il libro Mille anni di architettura italiana in Russia, un volume di 350 pagine, in uscita a marzo. Tutti i libri, nella versione sia italiana che russa, possono essere facilmente scaricati in formato elettronico dal sito dell’Ambasciata.

Le prime settimane del 2013 sono state infine contraddistinte dalle cerimonie di consegna delle onorificenze dell’Ordine della Stella d’Italia, conferite dal Signor Presidente della Repubblica al Governatore della Regione di Vladimir, Nikolai Vinogradov, e al Direttore Generale delle Poste Russe, Alexei Kiselev, per il forte impulso da loro assicurato allo sviluppo delle relazioni economiche russo-italiane.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond