Nasce la nuova Guardia Nazionale contro disordini e terrorismo

Il presidente russo Vladimir Putin e il generale Viktor Zolotov.

Il presidente russo Vladimir Putin e il generale Viktor Zolotov.

: Mikhail Klimentiev/TASS
Il nuovo corpo di sicurezza voluto dal Presidente Putin si occuperà di garantire l’ordine pubblico, contrastare il crimine organizzato e combattere i gruppi terroristici

Il Presidente russo Vladimir Putin ha riformato il Servizio federale per il controllo del traffico di droga (FCKN) e il Servizio federale di migrazione (FMS) del Ministero degli Interni. Il 5 aprile 2016 il Presidente ha annunciato la nascita di un nuovo organo: la Guardia Nazionale della Federazione Russa.

“La decisione è già stata presa - ha detto Putin -. L’idea è quella di creare un nuovo organo federale che si occupi di contrastare il terrorismo, il crimine organizzato e, lavorando in stretto contatto con il Ministero degli Interni, darà seguito a quei compiti svolti dalle sezioni OMON (Unità Speciale Mobile della Polizia) e SOBR (Unità speciali di rapido intervento)”.

A capo della Guardia Nazionale ci sarà il generale Viktor Zolotov.

A cosa serve?

Così come ha spiegato durante un’intervista al giornale Govorit Moskva (Parla Mosca) il presidente del Consiglio di coordinamento interregionale del sindacato di polizia di Mosca, Mikhail Pashkin, le forze interne si sono sempre occupate di garantire l’ordine.

“Si occuperanno di lottare contro il terrorismo dando supporto agli uomini del FSB (Servizio federale di sicurezza), MDV (Ministero degli Interni) e di altre strutture operative - ha detto -. Inoltre garantiranno l’ordine pubblico: compiti che sono sempre stati svolti dalle forze di sicurezza interne. E, in questo senso, il Ministero degli Interni si toglierà un grande peso. Nel caso in cui il lavoro di mantenimento dell’ordine pubblico passasse nelle mani della Guardia Nazionale, sarebbe un’ottima cosa per il Ministero degli Interni”.

Il presidente dell’Unione dei Veterani dei servizi segreti Anatolij Gribanov è inoltre convinto che la Guardia Nazionale possa in parte alleggerire la polizia. “Una divisione simile esiste già in Germania, negli Stati Uniti e in altri Paesi - ha detto -. Si tratta di una decisione opportuna e corretta. Il compito della Guardia sarà quello di difendere la patria: dalla difesa dei cittadini alla lotta al terrorismo”.

Continua a leggere:

Incendio al Ministero della Difesa: 50 persone evacuate

Siria, cosa si cela dietro al ritiro militare

Si riaccende la tensione nel Nagorno-Karabakh, l'appello di Lavrov

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta