Ucraina, il monito di Gorbaciov:

In pericolo l’incolumità dell’Europa

Mikhail Gorbaciov (Foto: Reuters)

Mikhail Gorbaciov (Foto: Reuters)

L’ex presidente dell’Urss chiede la fine del conflitto. E aggiunge: Si rischia un terribile scontro nel Vecchio Continente

Il conflitto in Ucraina può far scoppiare un terribile scontro in Europa. Lo ha dichiarato in un’intervista per il Servizio russo di Notizie il primo presidente dell’Urss, Mikhail Gorbaciov. “È necessario fermare l’escalation. Bisogna esigere la fine del conflitto e dei negoziati. Se altri Stati iniziano e sentirsi tirati in causa e si lasciano coinvolgere, potremmo arrivare a un terribile scontro in Europa. Non possiamo permettere che ciò avvenga”, ha detto Gorbaciov. 

Il conflitto interno in Ucraina non deve convertirsi in un conflitto tra Stati, sostiene: “Se il nostro Paese interviene potrebbe scoppiare un incendio che il mondo intero potrebbe essere non essere in grado di domare. Ritengo necessario che i politici si muovano con cautela”, ha aggiunto. 

Per porre fine allo scontro, l’Onu, l’Unione Europea e i diretti protagonisti del conflitto dovrebbero giocare un ruolo principale, sostiene Gorbaciov. “La nostra proposta era aprire un corridoio e far uscire dal paese tutte le persone che vivono nella zona interessata dal conflitto - ha spiegato -. Si discute e si parla della situazione comodamente seduti nei propri uffici, mentre molta gente, donne e bambini, stanno soffrendo. Si continua a sparare contro asili, scuole, ospedali. Secondo i dati ufficiali, sono morte duemila persone. E il numero di feriti deve essere di gran lunga superiore”.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta