Stop agli Ogm

In Russia i prodotti che contengono OGM sono stati formalmente banditi solo in 14 regioni (Foto: Kommersant)

In Russia i prodotti che contengono OGM sono stati formalmente banditi solo in 14 regioni (Foto: Kommersant)

Un disegno di legge che proibisce il rifornimento di prodotti alimentari che contengono Organismi Geneticamente Modificati è stato presentato alla Duma

Gli emendamenti alla legge federale “Sulla Qualità e Sicurezza dei Prodotti Alimentari” sono stati presentati dalle commissioni della camera alta per la Politica Economica, per le Politiche Alimentari e dalla Commissione per la Gestione della Fauna Selvatica. Il senatore Anton Belyakov, uno degli autori del disegno di legge, ha dichiarato che il disegno di legge “è stato realizzato sulla base dell’analisi della legislazione internazionale ambientale, così come dei principi fondamentali della legislazione dell’Unione Europea in materia di agricoltura e ambiente”. Nella nota esplicativa al documento si dice che nell’Unione Europea sono state istituite 174 zone “OGM free”, ma se paesi come l’Austria, la Grecia, la Polonia e la Svizzera hanno rifiutato completamente gli organismi geneticamente modificati, in Russia i prodotti che contengono OGM sono stati formalmente banditi solo in 14 regioni.

I legislatori, citando i sondaggi, affermano che il 60% dei Russi sia diffidente rispetto agli OGM . “È giunto il momento di creare un quadro legale che consenta di esercitare un controllo più stretto sugli OGM così come un blocco totale delle importazioni di questo genere di prodotti in Russia”. Il divieto assoluto dell’uso di transgeni in Russia verrà imposto a tempo indeterminato, stando al disegno di legge. “Il blocco totale di transgeni in Russia è necessario per un certo periodo di tempo, fino a quando non sarà ideato un sistema di controllo per accertare la sicurezza di tutti i prodotti alimentari secondo criteri differenti” ha spiegato Belyakov. “La Russia deve approfittare di questa chance per diventare un produttore mondiale di cibo ecologico, la cui richiesta sul mercato cresce di giorno in giorno” ha detto il senatore.

Nel frattempo, il governo russo sta stringendo i controlli sugli organismi geneticamente modificati (OGM) in agricoltura, attenendosi alle istruzioni fornite dal Primo Ministro Dmitry Medvedev al Ministero dell’agricoltura, al Rospotrenadzor ( garante dei diritti dei consumatori) e all’Accademia Russa delle Scienze. Durante la riunione del 6 febbraio il primo ministro ha invitato questi organismi a “prendere le misure necessarie per rinnovare il sistema di controllo sugli OGM nei prodotti agricoli, nelle materie prime e nelle derrate alimentari, tenendo conto delle migliori pratiche internazionali” e a riferire al governo entro il 25 maggio.

Qui la versione originale del testo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta