Ritorno all’Urss: il museo della vita sovietica a Kazan

Parti per un viaggio virtuale nella realtà sovietica seguendoci nei migliori musei. Questo è il Museo della vita sovietica a Kazan. Attenzione al gradino, prego.

Al giorno d’oggi i russi guardano alla vita quotidiana sovietica del passato con una nostalgia agrodolce e cercano di preservare i simboli dell’epoca, conservandoli in vari musei e collezioni private. Questo è il primo video di una serie dedicata ai musei e alle esposizioni che raccontano com’era la vita nell’Urss.

Il Museo della Vita Socialista a Kazan, nel Tatarstan, è un luogo unico dove chiunque può prendere parte ad un viaggio verso i non così lontani, e non ancora dimenticati, anni Settanta e Ottanta.

Questo ex condominio comunale per venti inquilini è situato in un edificio costruito alla metà del XIX secolo. Con l’aiuto di elementi tangibili come i veri mattoni delle pareti delle case, vecchi cablaggi, interruttori della luce originali e radiatori in ghisa, è facile capire come un enorme e multietnico Paese dall’orgoglioso nome di Unione Sovietica sia vissuto fino a non molto tempo fa.

Il Museo della vita sovietica presenta una collezione unica di manufatti. La collezione principale comprende:

1) Oggetti delle scuole secondarie sovietiche - una delle più complete esposizioni dedicate a questo tema in Russia

2) La Hall of Fame del rock - più di 60 chitarre autografate da celebri musicisti e band come i Deep Purple, i Nazareth, i Rainbow, gli Scorpions, Sting, i Roxette e molti altri

3) Arte socialista

4) Raccolta di libri di propaganda sovietica

Attenzione al gradino, prego! La fermata successiva è per la prossima settimana, quando potrete visitare la mostra “Packaging design. Made in Russia” al Museo del design.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie