Tempo di lauree: le feste pazze dei russi

Negli anni Sessanta venne introdotta una nuova tradizione: si attendeva l’alba sulla riva di un fiume o su una barca. Negli anni Settanta la moda per le ragazze di fece più audace: apparvero le prime minigonne, i volti truccati e acconciature più stravaganti

Negli anni Sessanta venne introdotta una nuova tradizione: si attendeva l’alba sulla riva di un fiume o su una barca. Negli anni Settanta la moda per le ragazze di fece più audace: apparvero le prime minigonne, i volti truccati e acconciature più stravaganti

Valeriy Shustov/RIA Novosti
Fin dal XVI secolo la fine degli studi veniva celebrata con grandi banchetti, balli e canti fino all’alba. Una tradizione viva ancora oggi, che fa spendere alle famiglie cifre spesso capogiro. Attualmente le pompose cerimonie si tengono il 23 e il 24 giugno
Dopo la rivoluzione del 1917, i tradizionali balli organizzati per le feste di laurea vennero cancellati, ma non per molto tempo. Vennero infatti reintrodotti negli anni Trenta, seppur in forma un po’ diversa. I festeggiamenti iniziavano infatti con lunghi discorsi di commiato che terminavano con canti e balli
All’inizio degli anni Cinquanta la festa di laurea veniva ancora chiamata “ballo di laurea”: un termine che venne “spazzato via” dalle autorità sovietiche che lo sostituirono con la più sobria definizione di “serata di laurea”. Anche in quel periodo i festeggiamenti prevedevano balli, show e un grande banchetto. Le ragazze non indossavano abiti appariscenti e vestivano in maniera piuttosto semplice
Le celebrazioni si svolgevano all’interno della scuola. E dopo la consegna dei diplomi si tenevano concerti e banchetti per mangiare. Il consumo di alcol (champagne e vino) era consentito e i ragazzi facevano l’alba all’interno dell’istituto mangiando, cantando e ballando
Al termine delle celebrazioni, la festa normalmente proseguiva nei ristoranti e nei locali notturni. Spesso si trascorreva la serata vicino al fiume Moscova
Oggi la spesa che le famiglie si ritrovano a sostenere per pagare i festeggiamenti di laurea può variare a seconda della scuola e della disponibilità economica della famiglia stessa
Organizzare un banchetto, invitare un fotografo e prendere in affitto la stanza di un ristorante o di una discoteca può arrivare a costare anche 8.000 rubli a testa (più di cento euro). E questa è solo la spesa iniziale: i laureati hanno poi bisogno di un abito nuovo, di un taxi per la serata, del parrucchiere e così via
La durata dei festeggiamenti dipende dai desideri dei ragazzi e dalla disponibilità della famiglia. La spesa finale in media può variare dai 15.000 ai 200.000 rubli (220-3.000 euro)
Anche se ci si rende conto dell’esagerazione del costo per questi festeggiamenti, la maggior parte delle famiglie fa di tutto per garantire una festa pomposa per i propri ragazzi
La tradizione dei festeggiamenti per la consegna dei diplomi di laurea in Russia è iniziata con la nascita dei primi istituti dedicati all’istruzione, nel XVI secolo. I primi a partecipare a questa festa furono gli studenti delle accademie militari, che festeggiavano con musica e fiumi di alcol. Tutto ciò fu solo l’inizio di una grande tradizione che si consolidò nel XIX secolo con i meravigliosi balli organizzati per gli studenti