In Crimea sulle orme di Stalin: il palazzo della famiglia Yusupov

Il principe Feliks Yusupov è conosciuto per essere stato complice nell’organizzazione dell’omicidio di Grigorij Rasputin

Il principe Feliks Yusupov è conosciuto per essere stato complice nell’organizzazione dell’omicidio di Grigorij Rasputin

Vadim Razumov
Questa residenza, realizzata dall’architetto Nikolaj Krasnov per il principe Feliks Yusupov, ospitò la delegazione sovietica accorsa in Crimea per la storica Conferenza di Yalta
Tra i posti più amati dalla famiglia Romanov c’è sicuramente la Crimea. Considerata dall’élite russa un luogo di ispirazione e riposo, la penisola vanta anche un prezioso patrimonio architettonico. Fra i luoghi storici di maggior interesse c’è il palazzo della famiglia Yusupov, eretto nel villaggio di Koreiz, vicino alla città di Yalta
Realizzato dall’architetto Nikolaj Krasnov per il principe Feliks Yusupov (1887 - 1967), ex governatore-generale di Mosca, il palazzo è stato costruito in stile neoromanico con elementi rinascimentali
La dinastia della famiglia Yusupov non era considerata meno nobile di quella dei Romanov. E sicuramente più ricca
Da Venezia vennero portate alcune statue di leoni e sculture in marmo raffiguranti antichi miti greci
Il parco del palazzo si estende su una superficie di 16 ettari e mezzo. Qui crescono oltre 7.500 piante, fra cui piante ornamentali e fiori
Nel 1945 in Crimea si tenne la Conferenza di Yalta, durante la quale il leader sovietico Iosif Stalin, il Presidente degli Stati Uniti Franklin Roosevelt e il primo ministro britannico Winston Churchill presero alcune decisioni importanti sul proseguimento del secondo conflitto mondiale
All’interno si può ammirare uno stile modernista
Dal 4 all’11 febbraio i tre leader si riunirono nel palazzo di Livadia in Crimea e discussero anche l'istituzione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
In occasione della Conferenza, Stalin e la delegazione sovietica vennero ospitati nel palazzo di Yusupov. La delegazione americana e quella inglese invece si fermarono rispettivamente nei palazzi di Livadia e di Vorontsov
Fin dall’inizio del XXI secolo questo palazzo poteva essere frequentato solo da statisti di alto livello. Oggi è stato trasformato in un hotel provato. È possibile organizzare delle visite, ma si svolgono alquanto raramente
Fra gli oggetti appartenuti a Yusupov, oggi nel palazzo è stato conservato solo un vaso, visibile in questa foto
Leggi di più