"Composizioni" di Kandinsky: non solo punti e linee