Tutta la poesia di Chagall in mostra a Milano

Fin dai tempi della gioventù, il teatro aveva rappresentato per Chagall una sfera di libertà poetica e visionaria. Durante gli anni americani la sua vocazione si concretizzà nei lavori scenografici per il Ballet Theatre di New York. Nel 1945 il coreografo di origini russe Leonide Massine gli propose di lavorare sul soggetto de "L'uccello di fuoco" di Stravinskij per il quale appunto realizzò alcuni costumi (memorabile quello dell'uccello di fuoco creato per l'amica ballerina Alicia Markova) e le scenografie

Fin dai tempi della gioventù, il teatro aveva rappresentato per Chagall una sfera di libertà poetica e visionaria. Durante gli anni americani la sua vocazione si concretizzà nei lavori scenografici per il Ballet Theatre di New York. Nel 1945 il coreografo di origini russe Leonide Massine gli propose di lavorare sul soggetto de "L'uccello di fuoco" di Stravinskij per il quale appunto realizzò alcuni costumi (memorabile quello dell'uccello di fuoco creato per l'amica ballerina Alicia Markova) e le scenografie

Evgeny Utkin