Una giornata all'Università di Mosca

Tutti lo conoscono come il Giorno di Tatiana. Si celebra il 25 gennaio di ogni anno e chiama a raccolta gli studenti di tutto il Paese: anche quest’anno le università russe hanno celebrato la Giornata degli Studenti, uno degli appuntamenti più attesi, allegri e benaugurali dell’intero periodo accademico. Durante questa ricorrenza gli atenei della Federazione invitano i propri ragazzi, dalle matricole agli ex allievi, a trascorrere momenti insieme, pensando al futuro proprio e del proprio Paese.

Russia Oggi ha partecipato ai festeggiamenti dell’Msu, l’Università Statale di Mosca, per vedere come celebrano i giovani moscoviti una delle ricorrenze più attese.La tradizione del Giorno di Tatiana affonda le proprie radici nel 18° secolo: il 25 gennaio 1755, infatti, l’imperatrice Elisabetta firmò un decreto per istituire l’università a Mosca, su iniziativa di Mikhail Lomonosov. La ricorrenza cade oggi nel giorno di Santa Tatiana. Questa festa non ufficiale ha contribuito negli anni a rendere più leggero il periodo di studio dei giovani russi, ai quali, dopo mesi di esami, lezioni e verifiche, viene concessa una giornata di riposo.

Anche la città comunque si unisce all’evento: nel Giorno di Tatiana Mosca invita tutti gli studenti a festeggiare in Piazza Rossa, sulla pista di pattinaggio vicino ai grandi magazzini Gum, dove per l’occasione si riuniscono anche i rappresentanti dello sport, del cinema, della politica e della televisione. La festa prosegue fino a notte fonda, dove la pista di ghiaccio si trasforma in una vera e propria discoteca a cielo aperto.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta