Corea del Nord, Mosca contraria alle sanzioni

Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov: "Approccio irrazionale senza prospettive"

Mosca si dice contraria alle sanzioni contro la Corea del Nord. Lo ha dichiarato alla stampa il portavoce del Cremlino, Dmitrij Peskov, il quale ha detto che si tratterebbe di “un approccio irrazionale senza prospettive”.

Secondo Peskov sarebbe invece necessario “portare avanti gli sforzi politici e diplomatici per risolvere la questione nordcoreana anche con formati internazionali, che si sono rivelati efficaci”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale