Siria, Putin ordina il ritiro delle forze russe

Da sinistra, il ministro degli Esteri Sergej Lavrov, il Presidente russo Vladimir Putin e il ministro della Difesa Sergej Shojgu.

Da sinistra, il ministro degli Esteri Sergej Lavrov, il Presidente russo Vladimir Putin e il ministro della Difesa Sergej Shojgu.

: Mikhail Klimentiev/RIA
Il capo del Cremlino: "Credo che la missione sia terminata". Le operazioni di ritiro inizieranno domani

Il Presidente Vladimir Putin ha ordinato il ritiro delle forze russe dalla Siria. "Credo che la missione del Ministero della Difesa russo e delle forze armate russe in Siria sia terminata - ha detto il capo del Cremlino così come si legge sulle agenzie di stampa russa -. Ho ordinato di iniziare il ritiro di gran parte dei nostri uomini a partire da domani 15 marzo". La notizia arriva dopo quasi cinque mesi dall'inizio della campagna militare russa in Siria per combattere i gruppi terroristici

Dal 27 febbraio in Siria vige il regime del cessate il fuoco deciso dalla Russia e Stati Uniti. 

Così come riporta Interfax con riferimento al segretario di stampa del presidente, Dimitri Peskov, la decisione del ritiro delle truppe è già stata comunicata al leader siriano Bashar Al-Assad.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Leggi di più