A Milano il vertice Europa-Asia. Si attende Putin

Milano si prepara ad accogliere i capi di Stato per il vertice Asia-Europa (Foto: Reuters)

Milano si prepara ad accogliere i capi di Stato per il vertice Asia-Europa (Foto: Reuters)

Oltre cinquanta capi di Stato parteciperanno all’Asem. Città blindata e strade chiuse. Attesa per il faccia a faccia tra il capo del Cremlino e il Presidente ucraino Poroshenko

Gli occhi del mondo puntati su Milano. È qui che oggi e domani si svolgerà l’Asem, il vertice Asia-Europa nato nel 1996 per rafforzare la cooperazione politica, economica e culturale fra i due continenti. Il vertice riunirà 53 paesi: i 29 componenti dell'Unione europea più la Norvegia e la Svizzera, e i 22 partner asiatici. Quest’anno presenti anche Croazia e Kazakistan: così come si legge su Ria Novosti, all’Asem arriverà il Presidente kazako Nursultan Nazarbaev.

 
Tutte le opinioni
sulla questione ucraina

Fra le varie questioni che verranno affrontate (si parlerà di sicurezza, criminalità, diritti umani, ambiente, questioni regionali e internazionali) l’attenzione sarà rivolta anche alla crisi ucraina e alle azioni della diplomazia internazionale per risolvere il conflitto.

Grande attesa infatti per l’incontro tra il Presidente russo Vladimir Putin e l’omologo ucraino Petro Poroshenko, che dovrebbero avere un faccia a faccia (il terzo, dall’elezione di Poroshenko) per discutere della crisi in corso e delle forniture di gas.

Il ministro russo degli Esteri Sergei Lavrov al vertice Asem di Milano (Foto: Evgeny Utkin)

All’incontro tra i due leader, fissato per venerdì mattina alle 8, presiederà il presidente del Consiglio Matteo Renzi, in qualità di presidente di turno dell’Unione Europea. Ma non si esclude un faccia a faccia tra i due in sede separata.

Una città blindata

Milano blindata per il vertice Asem. In occasione dell’arrivo dei 50 capi di stato, in città sono stati dislocati tiratori scelti, squadre di pronto intervento composte da poliziotti, carabinieri e finanzieri. Zona rossa “inviolabile” attorno al Centro congressi che ospiterà i colloqui

Al colloquio saranno presenti anche la Cancelliera tedesca Angela Merkel, il Presidente francese François Hollande e il primo ministro britannico David Cameron, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, il presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso e il ministro degli Esteri italiano Federica Mogherini che, in riferimento al vertice Asia-Europa, ha detto: “Conosciamo bene l'importanza dell'Asia e siamo pronti a costruire” relazioni ancora più forti tra i due continenti.

In arrivo direttamente da Belgrado, Putin - ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov - parteciperà all’Asem “per capire meglio il sentimento dei partner europei”. Partner che confidano nel successo dell’incontro per riportare la pace in Ucraina, così come ha affermato la cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha chiesto al capo del Cremlino un “contributo decisivo per disinnescare” le tensioni nel sud-est del paese, da troppo tempo piegato dalla guerra.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta