La stampa russa sui fatti in Ucraina

Fiori davanti all’ambasciata ucraina a Mosca (Foto: Maksim Blinov / Ria Novosti)

Fiori davanti all’ambasciata ucraina a Mosca (Foto: Maksim Blinov / Ria Novosti)

Le tensioni nel Paese, i morti di Odessa. Ecco come i giornali della Federazione hanno coperto gli eventi che stanno scuotendo la zona

Continua il conflitto nel Sud-Est dell’Ucraina. La situazione si è aggravata dopo la tragedia di Odessa, dove, il 2 maggio, 40 persone sono morte a causa di un incendio nell’edificio dei sindacati. RBTH ha raccolto alcuni commenti apparsi sulla stampa russa, relativi ai fatti in Ucraina. 

“Il 3, 4 e 5 maggio 2014 sono state giornate di lutto a Odessa”, annuncia la pagina Web del Consiglio della città di Odessa. Questi tre giorni di lutto si devono ai tragici eventi del 2 maggio. Secondo le ultime informazioni ottenute, nella città hanno perso la vita oltre 40 persone. Alcune di loro si trovavano nell’edificio dei sindacati. Ben 174 persone sono finite in ospedale, 25 di esse in gravi condizioni.

<…>

Per commemorare le vittime di Odessa, Kramatorsk a Slaviansk, a Mosca nella notte sono stati portati fiori e candele davanti all’ambasciata ucraina, scrive Life News.

Il Consiglio della Federazione ha proposta la creazione di una commissione internazionale per far luce sui fatti di Odessa.

Izvestia

Il vice capo dell'amministrazione presidenziale ucraina, Andrei Senchenko, non esclude l’arresto di coloro che hanno partecipato "all'organizzazione della provocazione" di Odessa il 2 maggio.

“Credo che ci sarà una risposta da parte di tutti gli organi del potere, a tutti i livelli di governo, contro coloro che hanno permesso tutto ciò. E contro coloro che non hanno preso le misure necessarie per evitare questa tragedia”, ha dichiarato Senchenko in diretta sul quinto canale.

Kommersant

“Putin ha espresso le proprie condoglianze ai familiari delle vittime, bruciate vive a Odessa, e ha augurato un veloce recupero dei feriti”, ha fatto sapere il portavoce del Presidente russo, Dmitri Peskov, sabato scorso alla stampa. “Sfortunatamente non possiamo esprimere il nostro cordoglio al governo ufficiale, poiché non esiste un governo ufficiale”, ha aggiunto Peskov.

Interfax

La situazione a Slaviansk si sta facendo sempre più calda. Nella notte ci sono state alcune sparatorie nella periferia della città. Alcuni testimoni hanno affermato di aver udito degli spari. Gli abitanti locali si preparano a un assalto da parte dell’esercito ucraino. Sono preoccupati che possano essere tagliati gli alimenti e stanno raccogliendo scorte per il futuro. Nei negozi si stanno formando code. E alcuni prodotti, come il pane, stanno per finire. 

Rbc Daily

Le forze di autodifesa di Kramatorsk occupano unicamente la parte centrale della città. Il resto è occupato dalle forze controllate da Kiev, ha fatto sapere a Ria Novosti uno dei leader della milizia di Kramatorsk, chiamato Ivan. 

<…>

Ciò fa pensare che al momento il fuoco è stato spento, ma ci si prepara a un nuovo assalto.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta