Dalla Russia per l'intronizzazione di Papa Francesco

Papa Francesco al suo primo Angelus (Foto:  Reuters/Vostock Photo)

Papa Francesco al suo primo Angelus (Foto: Reuters/Vostock Photo)

Tra le migliaia di fedeli e le 150 delegazioni estere, attese in piazza San Pietro il 19 marzo 2013 per la cerimonia di inizio pontificato, anche il presidente della Duma di Stato e un alto rappresentante della Chiesa russa ortodossa

Migliaia e migliaia di fedeli attesi a Roma da tutto il mondo per l'intronizzazione di Papa Francesco, nella mattinata del 19 marzo 2013. Alla spicciolata stanno arrivando pure capi di Stato e delegazioni diplomatiche e religiose, che parteciperanno alla cerimonia di inizio pontificato di Jorge Mario Bergoglio. E in Vaticano saranno presenti anche rappresentanti del governo della Federazione e della Chiesa russa ortodossa.

"Parteciperò per la Federazione Russa all'inaugurazione del neo-eletto Papa", ha comunicato alla stampa il presidente della Duma di Stato della Russia Sergei Naryshkin.

Come riferisce Vzglyad, al fianco di Naryshkin ci sarà l'ambasciatore russo in Vaticano, Alexander Avdeev, il quale ha ribadito che tra San Pietro e Mosca c'è un dialogo aperto sulle criticità delle relazioni internazionali, sulle questioni di guerra e di pace, di conflitti e tensioni internazionali. "Speriamo che le relazioni tra il Vaticano e la Chiesa ortodossa russa si svilupperanno nello stesso modo come quando c'era Papa Benedetto XVI", ha aggiunto Avdeev.

A proposito della Chiesa russa ortodossa, il capo del Dipartimento sinodale del Patriarcato di Mosca per la Chiesa e la società, l'arciprete Vsevolod Chaplin, ha confermato che una delegazione andrà alla cerimonia di intronizzazione di Papa Francesco. A guidarla il presidente del Dipartimento sinodale per le relazioni esterne della Chiesa, il metropolita Hilarion.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta