Anche la Russia piange Chavez

Il presidente del Venezuela Hugo Chavez è morto di tumore all'età di 58 anni, dopo 14 anni al potere (Foto: Itar-Tass)

Il presidente del Venezuela Hugo Chavez è morto di tumore all'età di 58 anni, dopo 14 anni al potere (Foto: Itar-Tass)

All'indomani della scomparsa del leader venezuelano, il Presidente russo Vladimir Putin elogia i suoi sforzi per accrescere la collaborazione tra i due Paesi. "È stato un uomo straordinario e potente"

“Un leader eccezionale. Amico della Russia”. Mentre il Venezuela piange la morte di Hugo Chavez, venuto a mancare il 5 marzo 2013 all'età di 58 anni per un tumore, il Presidente russo Vladimir Putin con un telegramma di condoglianze ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa di uno dei leader più noti e controversi dell’America Latina.

Guarda il video
nella sezione Multimedia 

“È stato un uomo straordinario e potente, che guardava al futuro e puntava a traguardi ambiziosi”, si legge nel messaggio del Cremlino. Elogiando gli sforzi personali del capo venezuelano, grazie ai quali “è stato possibile gettare solide basi nelle relazioni tra Russia e Venezuela”, Putin ha sottolineato i forti legami politici e i progetti economici portati avanti.

Vladimir Vladimirovich ha quindi rimarcato la necessità di “proseguire su questa stessa strada per rinsaldare e sviluppare le relazioni tra i due Paesi”. Rafforzatasi nella metà degli anni Duemila, la partnership tra Russia e Venezuela si è irrobustita soprattutto grazie all’acquisto su larga scala di armi russe e alla collaborazione per l’estrazione di gas e petrolio.

Secondo Putin, poi, saranno proprio la fermezza della gente venezuelana e la sua energia vitale a permettere al pueblo di superare questa prova, avviandosi verso la costruzione di un “Paese forte, indipendente e prospero”.

Parole di cordoglio sono arrivate anche da parte del rappresentante permanente della Russia all’Onu, Vitaly Churkin, che ha definito il leader venezuelano “un grande politico”. “La sua morte – ha affermato – è una grande tragedia”.

“È stato un politico importante per il suo Paese, per l’America Latina e per il mondo intero – ha aggiunto Churkin -. Ha giocato un ruolo fondamentale nello sviluppo delle relazioni tra la Russia e il Venezuela, e oggi noi piangiamo la sua scomparsa”.

A portare l’abbraccio della Russia al popolo venezuelano saranno Igor Sechin, ex vice premier e attuale presidente del Consiglio di Amministrazione di Rosneft, Denis Manturov, ministro russo dell'Industria e del Commercio e Sergei Chemezov, direttore generale di Rostekha, che su volere di Putin parteciperanno personalmente al funerale del leader, così come ha annunciato il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov. 

Mosca si prepara infine ad ospitare una cerimonia commemorativa in onore di Chavez, che si terrà il 7 marzo 2013 nella cattedrale della capitale russa. 

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta