Mali, aerei russi per l'operazione "Serval"

Dopo il via dell'offensiva di Parigi, che prende il nome dal gattopardo africano, un video mostra velivoli della compagnia aerea Volga-Dnepr e della società "224 Squadra Mobile" (224LO) utilizzati per il trasporto merci

Il 14 gennaio 2013, un video apparso su Internet mostra il trasporto merci per l'operazione militare francese "Serval" (che significa gattopardo africano, ndr), in Mali. Nelle immagini si vedono aerei russi Antonov An-124-100 Ruslan della compagnia aerea Volga-Dnepr e della società "224ma Brigata volante" (224LO).

Il carico merci viene effettuato nella 105ma base aerea Evreux (in Normandia). Vediamo come i contenitori vengono caricati sul RA-82043 della Volga-Dnepr, poi c'è il decollo di un Ruslan con l'emblema "224ma Brigata volante". La partecipazione dell'An-124 per il trasporto militare francese è confermato anche da foto pubblicate sulla pagina ufficiale dell'esercito di Parigi, su Facebook.

 

Secondo fonti francesi, i Ruslan russi e gli aerei britannici C-17 sono coinvolti nel trasporto di veicoli che precedono i blindati e delle attrezzature del secondo reggimento di fanteria della Marina Francese, che è arrivato in Africa dalla base militare di Auvours (provincia di Champagné).

Dal 15 gennaio 2013, almeno 150 soldati del reggimento sono stati schierati nella capitale del Mali, Bamako. Inoltre, il quotidiano La Repubblica dei Pirenei riporta che i russi An-124 sono utilizzati per il trasferimento del 5° Reggimento elicotteri con sede a Pau, nei Pirenei francesi. Un Ruslan deve trasportare in Mali quattro elicotteri Cugar e 40 tonnellate di merci.

La società Volga-Dnepr, congiuntamente all'azienda ucraina Antonov, trasporta merci dal 2006 per conto della Nato nel quadro della Sac (Soluzione trasporto aereo strategico). Secondo alcuni esperti, la società può aver noleggiato l'aereo della "224ma Brigata volante" per tali scopi.

La "224ma Brigata volante" è stata creata nel 2011 sulla base dell'azienda federale che ha lo stesso nome;  il 100% per cento della compagnia sarebbe di proprietà di una controllata del Ministero della Difesa, chiamata Aviaremont. Essa opera nel settore del trasporto aereo e faceva parte della 61° Armata aerea del Comandamento in capo (aerei da trasporto militare). La base è all'aeroporto Migalovo (nella regione di Tver). Nel 2011, la società ha operato con 14 aerei Il-76MD e due Antonov An-124-100 (dei sei presenti nell'Armata aerea russa).

La partecipazione russa di trasporto aereo all'operazione "Serval" è stata confermata da fonti di Kommersant presso il Ministero della Difesa, che hanno dichiarato che effettivamente due An-124 della "224ma Brigata volante" sono stati coinvolti nel trasferimento di truppe francesi e attrezzature in Mali.

Tuttavia, secondo queste fonti, i velivoli sono stati precedentemente presi in affitto dal Ministero russo della Difesa da una società privata e il dicastero non avrebbe stipulato nessun accordo con i francesi.

Secondo i dati ufficiali della società "224ma Brigata volante", l'azienda ha vinto a fine 2010 una gara d'appalto e ha firmato un contratto di quattro anni per il trasporto di merci militari per conto del Ministero della Difesa francese. Stando alla relazione annuale, la quota di mercato del trasporto aereo della "224ma Brigata volante" è "passata nel 2011 dal 4,8 al 6,1 per cento, principalmente per l'avvio di un contratto a lungo termine" con il Ministero della Difesa francese. Così, questa partecipazione russa alle operazioni francesi potrebbe essere spiegata in virtù del presente contratto.

Per leggere il testo in versione originale cliccare qui

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta